Decorazioni natalizie in Pasta al sale con asciugatura al forno

 Acqua, farina e sale sono gli ingredienti necessari per preparare bellissime sculture
Con acqua, farina e sale si ottiene un impasto facilmente manipolabile e di poco costo. L’abbondante quantità di sale usata, nella ricetta classica è pari a quella della farina, assicura una buona conservazione del modello.Nel passato il sale veniva usato anche per proteggere gli oggetti da topi e insetti. Con la pasta al sale i poveri creavano gli addobbi per l’abete natalizio.Quest’arte, conosciuta soprattutto in Germania (salzteig), si è sviluppata anche in Italia. Con un po’ di esperienza si ottengono ottimi risultati e si costruiscono: animaletti, trecce, bomboniere, si confezionano regali creativi….Al principio potrà sembrare un po’ difficile, ma come in ogni attività manuale, la pratica consente di raggiungere la perfezione.
 Ricetta classica con cottura al forno
  1. Per iniziare dovete procurarvi dalla farina, del sale, una caraffa d’acqua ed una terrina. Acquistate possibilmente la farina migliore tipo 00 di grano tenero per preparare sfoglie e dolci. Adoperate il sale raffinato: per renderlo sottilissimo, impalpabile come lo zucchero a velo, dovete frullarlo. Se usate del sale grossolano le vostre sculture di pane saranno porose e brutte da vedere.
  2. Versate in una terrina della farina e la stessa quantità di sale: ad esempio per 1 kg. di sale, 1 kg. di farina.
  3. Aggiungete lentamente dell’acqua e un cucchiaio di colla vinilica ogni due 2 etti e mezzo di farina.

Usando come misura sempre lo stesso bicchiere sarà più facile controllare il risultato delle variazioni apportate.

  • Se la pasta si attacca alle dita aggiungete delle piccole quantità di farina.
  • Se invece tende a sgretolarsi, bagnate le mani con un po’ d’acqua.
  • Preparate solo la quantità di pasta che serve.
  1. Tirate e ripiegate verso di voi, girate, tirate nuovamente. Trattenete l’impasto con una mano e premete contro il piano di lavoro con il palmo delll’altra. Ripetete questi movimenti per 10 minuti circa.
  2. Manipolate bene l’impasto per 4-5 minuti, poi formte una palla e ponete l’impasto sul tavolo di lavoro.
  3. La qualità del modello finale dipende molto dal fatto che la pasta sia stata lavorata a lungo e amalgamando bene sale e farina.
  4. L’impasto ideale non deve essere troppo molle né troppo duro, ma elastico, simile alla creta.
  5. Prima di iniziare a modellare, lasciate riposare la pasta per circa 2 ore.

Colorare la pasta
I modelli possono essere colorati in due modi:

  1. Usando un impasto colorato. Per colorare l’impasto mescolate un po’ di colore a tempera nella pasta e lavorate bene premendo con i polpastrelli finchè il colore si è ben amalgamato. Per ottenere la tinta desiderata aggiungete colore in piccole quantità. Formate delle palle di pasta colorata e appoggiatele al tavolo.
  2. Dipingendo i modelli dopo l’asciugatura. Quando il modello è perfettamente asciutto, dipingetelo utilizzando colori a tempera. Usate colori tenui, nonostante sbiadiscano durante la cottura, aumentano di intensità dopo essere stati verniciati.

Al termine della lavorazione ricoprite le sculture di pasta al sale con una vernice idrorepellente, spray o liquida, per proteggere gli oggetti dall’umidità e conservarne le caratteristiche.

Gli strumenti per modellare
Le dita e le mani sono gli strumenti migliori per modellare le figure in pasta al sale; tuttavia semplici attrezzi aiutano e risolvono vari problemi. Gli strumenti in ferro, a causa del sale, arrugginiscono.

  • Spremiaglio
  • Trancino per il ferro
  • Spatola e bastoncino per modellare la creta
  • Matterello
  • Pinzette
  • Coltello
  • Tagliapasta
  • Struzzicadenti
  • Colino da tè
  • Schiacciapatate
  • Filo di ferro sottile

Asciugatura
I modelli possono essere asciugati all’aria aperta, ma non è consigliabile perchè gli oggetti assumono una colorazione gessosa. Inoltre sulla superficie si formano facilmente delle screpolature. In ogni caso l’aria deve essere asciutta e calda, non umida.
Gli oggetti realizzati con pasta al sale non devono assolutamente lasciati all’aria aperta durante la notte altrimenti vengono rovinati dall’umidità.

  1. Normalmente gli oggetti si asciugano nel forno elettrico, a gas. ad aria calda (consigliato perchè il calore è uniforme e non c’è rischio di bruciacchiare il modello). Non asciugate nel microonde i modelli con intelaiature in ferro perchè è pericoloso. La temperatura dovrà essere molto bassa.
  2. Appena avete terminato la costruzione dell’oggetto, mettetelo nel forno, anche spento, soprattutto se l’aria circostante è umida.
  3. All’inizio tenete aperto lo sportello del forno per impedire che si formino delle bolle sulla superficie degli oggetti.
  4. Dopo una prima cottura (10 minuti per i modelli molto piccoli), poneteli all’aria aperta, purchè non sia umida. Appoggiateli su un supporto in legno, non di plastica, in modo che l’umidità venga assorbita dal legno.
  5. Per completare l’asciugatura utilizzate anche un ventilatore.
Angioletti, stelle, frutta…tante idee per decorare l’abete: per appenderli occorre inserire un asola in fil di ferro sul retro dell’oggetto.

presepi natale pasta sale

Decorazioni natalizie Pasta al sale asciugatura al forno
Decorazioni natalizie in Pasta al sale con asciugatura al fornoultima modifica: 2013-12-09T09:16:00+00:00da patiba
Reposta per primo quest’articolo