Torta bicolore con Crema Chantilly

.
Ingredienti e dosi per 8 persone
.Per la Ciambella bicolore
50 g di amido di mais, ½ bustina di lievito per dolci, 175 g di zucchero, 4 uova, 2 cucchiai di cacao in polvere, 250 g di farina 00, 2 cucchiai di cacao amaro in polvere, 1 bicchierino di Rhum, 150 g di burro.
.
Per la Crema Chantilly¹ classica: 250 g di panna fresca, 50 g di Zucchero a velo,1 stecca di Vaniglia.
(oppure per la crema Chantilly all’italiana: 100 gr di crema pasticcera, 100 gr di panna montata, 50 gr di zucchero a velo)
.
Per guarnire
I biscottini Lingue di gatto¹
.
Liquore dolce
Gran Marnier o Bayles.

Preparazione
  1. Preparate la Crema Chantilly² [..]
  2. Preparate i biscottini Lingue di gatto¹ [..] (o acquistateli già pronti).
  3. Preparate la Ciambella bicolore [..]

torta-marmorizzata (2)    torta-marmorizzata (3)    torta-marmorizzata (6)

Confezionate la Torta
Alla ciambella tagliate la calotta e scavate l’interno togliendo la mollica che metterete da parte. Riempite di crema con un pò di liquore, quindi rimettete la calotta.

torta-marmorizzata (4)    torta-marmorizzata (5)    Torta marmorizzata con crema Chantilly

Spennellate la torta con il liquore, coprite con zucchero a velo; oppure ricoprite il dolce con la crema e distribuite, su tutta al superficie, la mollica sbriciolata.
Nel piatto da portata guarnite con le Lingue di gatto leggermente inumidite di liquore.
.
Vino
Asti Spumante (Piemonte), Prosecco (Veneto), Recioto di Soave (Veneto).
 
¹Le lingue di gatto
sono biscottini della tradizione europea che accompagnano spesso creme, macedonie e gelati. La loro forma stretta ed allungata ricorda la lingua di un gatto. In Italia si trovano comunemente nelle pasticcerie e nei forni. A differenza di altri paesi, come Germania e Austria, la ricetta italiana non prevede l’uso di cioccolato.
²Crema Chantilly,
La ricetta originale venne creata da François Vatel nel 1671.
Fu il principe di Condé a chiedere a Vatel, che era soprintendente alla cucina, di organizzare “la più grande festa del secolo” in onore di Luigi XIV. Vatel per ornare le coppe di fragoline creò questa crema che battezzò con il nome del castello di Chantilly, dove si svolgeva l’evento.
La leggendaria crema è composta da panna fresca montata (a mano, per i puristi), vaniglia in bacca e zucchero al velo , in una proporzione di 5 parti di panna e 1 di zucchero.Tra le creme usate in pasticceria per farcire e decorare, è senz’altro una delle preferite, poiché semplice, leggera e dal gusto squisito; spesso viene mischiata ad altre creme, come quella pasticcera, per renderle più delicate e leggere.
La crema Chantilly è un tipo di preparazione di base che ben si presta ad essere abbinata a dolci a base di Pan di Spagna, brioche e torte farcite. Molti sono i tipi di preparazione che portano alla realizzazione di questa delizia: ecco la mia versione.
Fonte: saporiericette.blogosfere.it

torta marmorizzata

 Torta bicolore con Crema Chantilly
Torta bicolore con Crema Chantillyultima modifica: 2015-03-10T06:46:00+00:00da patiba
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Torta bicolore con Crema Chantilly

  1. grazie per tutto, sono molto felice che ti piaccia il brano è bellissimo:
    Forbidden Colours by Ryuichi Sakamoto & David Sylvian.
    c’è anche la versione per solo piano di Sakamoto.
    Bacioni

  2. salve!
    ho trovato davvero interessante questo blog…davvero bello e fantasioso…
    e poi con la passione che mi ritrovo per la cucina!
    questa torta ho avuto il piacere di assaggiarla ad una festa di compleanno anche se si presentava diversamente e probabilmente con una base diversa..
    ma la tua è davvero carina e proverò a rifarla:)
    e poi colonna sonora fantastica ma non ricordo il nome…!ti chiedo tanto se ti domando il titolo e l’autore?!;p
    grazie in anticipo :)

I commenti sono chiusi