Menù per Prima Comunione e Cresima

.

Menù
Vellutata di gamberetti
Dentice allo zafferano con patate
Bracioline di vitello con burro piccante
Kiwi ripieni

Vellutata di gamberettiVellutata di gamberetti
Tempo occorrente: 1 h e 10′
Ingredienti per 6 persone

  • Eliminate ai gamberetti le teste, private del guscio le code, mettete queste ultime da parte e schiacciate leggermente il resto. Versate gusci e teste in una casseruola, copriteli con il brodo di pesce e fate cuocere tutto per un’ora circa eliminando, con un mestolo forato, l’eventuale schiuma che si forma in superficie. Tritate finemente la cipolla, schiacciate lo spicchio d’aglio e fateli entrambi rosolare in una pentola con il burro o la margarina.
  • Appena iniziano a prendere colore unite i gamberetti tenendone da parte alcuni, spolverizzateli con la farina, bagnate tutto con il vino bianco e lasciate insaporire per 2 minuti girando in continuazione. Aggiungete anche i pomodori privati della buccia e tagliati a dadi, regolate di sale secondo il vostro gusto e diluite tutto con il brodo.
  • Portate a ebollizione, lasciate cuocere per 15 minuti circa, passate tutto al passaverdure oppure frullatelo e rimettete a cuocere nella pentola la crema ottenuta. In una ciotola a parte, sbattete intanto i tuorli d’uovo con la panna, un poco di pepe e il prezzemolo lavato, privato dei gambi e tritato finemente. Versate il composto nella crema, spegnete subito il fuoco e continuate a mescolare per qualoche minuto. Servite la crema ben calda.

Vino: La Favorita (bianco dell’Albese, Piemonte), servito a 11°C. Corvo Colomba Platino (Sicilia), servito a 10°C.

Dentice allo zafferano con patateDentice allo zafferano con patate
Tempo occorrente: 55′
Ingredienti per 6 persone
1 dentice del peso di 1,600 kg circa, 600 gr. di patate, 3 mestoli di brodo possibilmente di pesce, 1 bustina di zafferano, 1 bicchiere di vino bianco secco, 1 spicchio d’aglio, olio, sale e pepe appena macinato.

  • Preparate il dentice per la cottura privandolo delle squame e degli intestini.
  • Sbucciate le patate, tagliatele a fette sottili e ungete bene con l’olio una pirofila di forma ovale.
  • Sul fondo della pirofila adagiate le patate affettate e sopra a queste il pesce. Bagnate tutto con il vino bianco secco, regolate il sale e pepe secondo il vostro gusto e unite lo spicchio d’aglio tritato finemente.
  • Passate tutto in forno caldo a 200°C aggiungendo poco alla volta il brodo nel quale avrete fatto sciogliere la bustina di zafferano.
  • Servite il pesce ben caldo guarnito con le patate e irrorato con il suo fondo di cottura.

Vino: Pinot bianco dei Colli orientali del Friuli, servito a 10°C. Vernaccia di San Gimignano, servito a 10°C.

Bracioline di vitello con burro piccanteBracioline di vitello con burro piccante
Tempo occorrente: 30′ più il tempo della marinata.
Ingredienti per 6 persone
12 bracioline di vitello, 3 acciughe sotto sale, 1 ciuffo di prezzemolo, 2 spicchi d’aglio, 1 rametto di rosmarino, un bicchiere di vino bianco, 150 gr. di burro o margarina vegetale, olio, succo di ½ limone, sale, pepe, foglie tenere di insalata a piacere.

  • Lavate le acciughe, privatele della coda e della lisca centrale, tritatele finemente insieme a uno spicchio d’aglio e al prezzemolo ben lavato e privato dei gambi. In una ciotola mettete il trito preparato, qualche goccia di succo di limone, un poco di sale, un pizzico di pepe e il burro diviso a pezzettini. Lavorate bene il tutto sino a ottenere un composto omogeneo, sistematelo su un foglio di carta d’alluminio, dategli la forma di un cilindro con il diametro di 2 cm. e riponetelo in frigorifero a indurire.
  • Battete leggermente le bracioline e mettetele a marinare per circa 3 ore in una terrina col rimanente spicchio d’aglio schiacciato con il rosmarino, un poco di succo di limone, il vino bianco, 4 cucchiai di olio e un pizzico di sale e di pepe appena macinato.
  • Trascorso questo tempo di infusione, sgocciolate le bracioline e fatele cuocere su una piastra rovente. Sistematele su un piatto di portata guarnito con foglioline di insalata e mettete sopra ogni braciola un tondino di burro piccante preparato precedentemete.

Vino: Pinot nero dell’Alto Adige, servito a 11°C. Aglianico d’Irpinia (Campania), a 18°C.

Kiwi ripieniKiwi ripieni
Tempo occorrente: 45′
Ingredienti per 6 persone
10 kiwi di grandezza regolare, 2 tuorli d’uovo, 50 gr. di zucchero, 20 gr. di farina, 2 dl. di latte, 2 dl. di panna da montare, 1 bustina di vanilina.

  • In una piccola casseruola scaldate il latte e profumatelo con la vanillina. In una ciotola battete i tuorli d’uovo con lo zucchero per circa 10 minuti, poi unite la farina e, girando bene, il latte caldo. Fate cuocere la crema su fuoco moderato, sempre mescolando finchè sia densa, lasciatela bollire per qualche minuto, quindi versatela in una terrina e fatela raffreddare.
  • Nel frattempo montate bene la panna, private della buccia un kiwi, affettatelo e tagliate le fettine a metà, tagliate poi i rimanenti frutti a metà in senso verticale e svuotateli della polpa con un cucchiaino.
  • Con una forchetta schiacciate la polpa levata dal kiwi, incorporatela alla crema raffreddata e unite al tutto la panna montata. Farcite con il composto ottenuto i mezzi kiwi e guarnite la superficie con le fettine tagliate a metà. Servite i kiwi farciti in ragione di tre a persona accompagnandoli con “lingue di gatto” o altri biscottini leggeri a piacere.

Vino: Prosecco di Conegliano tipo Cartizze (Veneto), servito a 10°C. Vin Santo toscano, servito a 10°C:

***

Cosa fare…

… il giorno prima del pranzo: Preparate i kiwi ripieni, copriteli con la pellicola trasparente e conservateli in frigorifero. Realizzate il burro piccante per le bracioline.

… 3 ore prima del pranzo: Mettete le bracioline a bagno nella marinata a insaporire. Pulite i gamberetti e sgusciateli.

… 2 ore prima del pranzo: Preparate la vellutata di gamberetti aspettando gli ultimi minuti per completarla con le uova e la panna.

… 1 ora prima del pranzo: Pulite il dentice, ponetelo in una pirofila con gli altri ingredienti e mettetelo in forno a cuocere.

… ½ ora prima del pranzo: Cuocete le bracioline e disponetele su di un piatto da portata. Completate con la panna e le uova battute la vellutata di gamberetti.

Fonte: I miei menù – Selezione dal Reader’s Digest 1989
Menù per Prima Comunione o Cresima
Menù per Prima Comunione e Cresimaultima modifica: 2014-03-28T18:34:52+01:00da
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.