Rosa di brioche dolce integrale e senza uova

Rosa di brioche dolce integrale e senza uova

.

 Ingredienti per 4-6 persone

500 gr. di farina integrale, 100 gr. di zucchero, 70 gr. di olio evo, Lievito di Birra, 250 gr. di latte circa un pizzico di sale.

Tortiera a forma di rosa

 Preparazione

Sciogliere il lievito nel latte tiepido e aggiungerlo alla farina. Unire gli altri ingredienti ed impastare a lungo con le fruste elettriche. Poi mescolare a mano per qualche minuto, fino ad ottenere un impasto morbido e “appiccicoso”.

rosa-di-brioche-dolce-integrale- (3)    rosa-di-brioche-dolce-integrale-    rosa-di-brioche-dolce-integrale- (2)

Lasciare riposare per mezz’ora, poi rovesciare nella tortiera (foderata con carta da forno nel caso non fosse in silicone) e lasciare riposare per 3 ore circa.L’impasto raddoppierà il volume. Infornare in forno ben caldo a 200 gradi per 30 minuti circa. Controllare la cottura con uno stecchino e togliere dal forno.

rosa-di-brioche-dolce-integrale-senza-uova-L-VqyFvS    rosa-di-brioche-dolce-integrale-senza-uova-L-95O6TQ    rosa-di-brioche-dolce-integrale-senza-uova-L-BukXgf

Lasciare intiepidire, sformare la brioche e farla raffreddarre. Spolverare con zucchero a velo.

 Vino

Albana amabile di Romagna, Prosecco

Rosa di brioche dolce integrale senza uova

 Rosa di brioche dolce integrale e senza uova
Dolce diplomatico alla maniera di Petronilla

Dolce diplomatico alla maniera di Petronilla

 Un dolce che (come desidera taluna) non richiede, per essere fatto, che si possieda un forno… che non fa mai esclamare (con il cuore desolato): “non m’è riuscito!”… che non far mai lambiccar la testa per cercare di metter subito riparo al fiasco… che (soprattutto) non fa mai sospirare al pensiero del borsellino invano alleggerito, tanto sicura ne è sempre la riuscita… eccolo qua. Ed eccolo, anche questo, proprio per voi, o fedelissime mie cuoche novelline; e a voi consiglio di allestirlo, seguendo a puntino le istruzioni mie, al prossimo pranzetto famigliare; e certamente vedrete così il marito lanciarvi una occhiata veramente sbalorditiva per la vostra inaspettata e diplomatica cucinaria abilità.

* * *

Comperate 2 etti di biscotti savoiardi (in Lombardia si chiamano anche “di Novara”); in una scodella mettete parti uguali di acqua e di rhum o di kirsch (sia pure fatti all’economica colle essenze, in casa); inzuppatevi uno alla volta tutti i biscotti; con un po’ di questi tappezzate il fondo di una insalatiera di vetro o di porcellana (la più stretta e fonda di quanto possedete); sopra questi biscotti disponete prima uno strato di marmellata di albicocche; poi un altro strato di biscotti; su questo uno di marmellata di fragole e infine un altro di biscotti. Se al pranzo però foste in parecchi, sarà prudente raddoppiare e magari persino triplicare la saporita sovrapposizione. Il dolce così è già fatto.

Basterà coprirlo con un coperchio (o con un piatto), mettervi sopra un peso (il ferro da stiro) e lasciare l’insalatiera per qualche ora, sotto pressione, al fresco. Se però, a questo dolce, voleste aumentare ancor più la sciccheria, dopo un paio di orette che esso sarà là a rassodare al fresco, capovolgetelo sul piatto di portata (vi assicuro che, se sarà ben raffreddato non farete… un fiasco); ricopritelo tutto quanto con uno zabaglione di tre o quattro uova, e rimettetelo al fresco. Ve le ricordate le dosi dellozabaglione ? (Sbattere ben bene i tuorli con altrettanti cucchiai di zucchero; aggiungere poi, sempre mescolando, altrettanti mezzi gusci d’uova di marsala o di vino bianco secco; mettere al fuoco a bagno-maria; e sempre mescolare finchè tutta la gialla massa, all’inizio del suo bollore, si gonfierà, si… “leverà”).

***

Ricordate anche che se qualcuno a tavola vi chiedesse che dolce sia quello che sta gustando, dovrete rispondere che è il Ricette della Petronilla libridolce chiamato “diplomatico” ma, con saggia diplomazia, non dovrete mai propalarne la manipolazione facilissima.

Altre ricette di Petronilla 1937

Petronilla, chi era?
  • PETRONILLA: svolse un ruolo importante negli anni delle ristrettezze economiche dovute alla guerra. Di fronte alla drastica riduzione dei beni alimentari disponibili, proponeva i suoi suggerimenti «sul modo di sbarcare il lunario mangereccio, consumando poco grasso, poco riso, poca pasta, poca farina e poco zucchero; spendendo pochetto ma….nutrendo bastevolmente»
Dolce diplomatico alla maniera di Petronilla

 

 

Dolce cuore facile facile

Un dolce cuore facile facile

.

Questa torta è veramente facilissima e veloce da preparare e permetterà di fare un figurone anche a chi non ha manualità in cucina. Bella da presentare anche per le feste del Papà e della Mamma.

Ingredienti e dosi per una tortiera di cm. 25×26

300 gr. di farina 00, 100 gr. di cocco grattugiato, 200 gr. di burro, 150 di zucchero semolato, 3 uova, 1 bustina di lievito per dolci, acqua di rose per alimenti, colorante alimentare rosso, zucchero a velo.

Occorrente: 1 stampo per torte a forma di cuore, 1 stencil per torte con cuoricini.

Preparazione

Mescolate il burro a pomata con lo zucchero, incorporate quindi le uova e mescolate bene.Diluite 10 g. di colorante alimentare rosso in 14 g. di acqua di rose (le quantità possono variare secondo l’intensità di colore che volete ottenere) e versatelo nel composto; mescolate bene per amalgamare uniformemente il tutto.Incorporate la farina 00, la farina di cocco e il lievito. Mescolate bene per amalgamare il tutto.

t.rosat.rosa1t.rosa2t.rosa3

.

.

.

.

Montate il composto con le fruste elettriche.
Imburrate la tortiera (se userete uno stampo in silicone questa operazione non occorrerà) e versatevi il composto livellandolo bene.Infornate in forno già caldo a 170 gradi per 30 minuti circa.

t.rosa4cuoret.rosa10t.rosa7_

.

.

.

.

Sfornate e lasciate intiepidire per una decina di minuti, quindi togliete la torta dallo stampo e lasciate raffreddare completamente.Quando la torta sarà raffreddata, posizionatevi sopra lo stencil con i cuoricini e spolverizzate con lo zucchero a velo, quindi toglietelo delicatamente per non far sfumare i decori ottenuti.

Variante

Tagliate la torta a metà orizzontalmente. Bagnate le due metà con acqua di rose diluita con acqua zuccherata. Farcitela con panna e richiudete. Ricoprite con glassa.

t.rosa8Dolce cuore facile facile
Torta fragole panna

Torta di fragole e panna

.

 Ingredienti per 4 persone

1 rotolo di pasta sfoglia

per la farcitura:
fragole, 3 tuorli, 80 gr. di zucchero, 5 fogli di colla di pesce, mezzo litro di panna, cioccolato grattugiato q. b., latte q.b.

 Preparazione

Stendere la pasta sfoglia e foderare con essa uno stampo. Cuocere in forno a 180-200 gradi.

Preparare la farcitura:
mescolare lo zucchero con i tuorli e un po’ di latte. Far bollire e aggiungere la colla di pesce. Montare la panna ed unire, delicatamente, le fragole a pezzetti.. Riempire, con questo composto, la torta e guarnire con cioccolato grattugiato, panna a fiocchetti e fragole.

Tempo: 45′ Calorie: 700

Torta fragole panna la Buona Tavola 1967

.

Erdbeeren-WJP-1.jpg

Varietà di fragole

Oltre alle fragole selvatiche esistono numerosissime varietà di fragole coltivate , a cui ogni anno se ne aggiungono di nuove , alcuni esempi :

  • “Belrubi”, di forma allungata
  • “Pocahontas”, di forma rotonda
  • “Gorella”, a forma di cuore
  • “Carezza”, a forma conica regolare, di grandi dimensioni
  • “Alba”, forma conica allungata, lucida, ottima produzione, maturazione precoce
  • “Roxana”, colore rosso intenso, ottima produzione, maturazione medio tardiva
  • “Arosa”, fragola rustica, forma rotondeggiante, resistente al tatto, media produzione
  • “Darselect”, colore rosso intenso, di grandi dimensioni, dal sapore molto dolce e un aroma da vera fragola.
  • ” Sabrosa”, varietà nata in Spagna da incroci naturali. È adatta al clima Mediterraneo. Il frutto ha forma conica allungata e di colore rosso brillante. È una fragola aromatica e molto zuccherina. Il sapore e l’aroma sono intensi. Dolcezza e acidità sono ben bilanciate. Il periodo della raccolta è da gennaio a giugno.
  • Fragolina di bosco
  • Falsa fragola

 

Di Walter J. Pilsak, Waldsassen – German Wikipedia, CC BY-SA 3.0,