Cotolette di funghi Pleurotos

Cotolette di funghi Pleurotus

 .

Pleurotus ostreatus è una delle specie fungine più coltivate e conosciute nel mondo; in Italia è molto comune e viene denominata orecchione o fungo ostrica. Commestibilità ottima, specialmente se il fungo viene cotto alla graticola, gastronomicamente è molto versatile.

    Ingredienti

Funghi pleurotus, uova, pangrattato (io ho “grattato” le gallette di sesamo), olio per friggere, sale e pepe.

 Preparazione

Pulite i funghi con un panno umido, eliminando i gambi più fibrosi e duri. Battete le uova e insaporitele con sale e pepe; immergetevi i funghi.Passateli, quindi, nel pangrattato.

Cotolette di funghi Pleurotos (5)    Cotolette di funghi Pleurotos (3)    Cotolette di funghi Pleurotos (4)    Cotolette di funghi Pleurotos (2)

Friggete le cotolettine (ma potete anche cuocerle in forno a 200 gradi per 40 minuti circa: il tempo può variare a seconda della grandezza dei funghi), rigirandole a metà cottura. Sgocciolatele su carta assorbente, tamponando da ambo i lati.

Leggi ancheMazze di tamburo in salsa di noci

Vino

I vini da scegliere sono certamente gli spumanti: l’anidride carbonica, che origina la spuma, è ripulente del gusto così da tenere un’efficace antagonista delle preparazioni grasse e dei fritti, rendendo la portata più fresca e leggera. potremmo optare per un Franciacorta, con bollicine finissime, persistenti, e spuma ricca. Ha sentori di frutto di bosco, mentre il sapore è secco, con sensazzioni di frutta e possibili note amarognole.
Come regola generale quindi se i funghi sono gli unici protagonisti del piatto, o sono accompagnati da amidi come pasta, riso, polenta e patate, il vino sarà necessariamente delicato. Se invece guarniscono cibi più saporiti, il vino da scegliere dovrà saper bilanciare la componente più saporita del piatto, ossia la carne. everywine.biz

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/d/d9/Gilled_mushroom_cluster_2011-12-27_05.jpg

“Gilled mushroom cluster 2011-12-27 05” di Norbert Nagel – Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons –

 

 

Scaloppine di tofu con funghi e semi di sesamo e lino

Scaloppine di tofu al naturale con funghi pleurotus e semi di sesamo e di lino

.

Ingredienti per 4 persone

2 panetti di tofu al naturale o alla piastra, 500 g di funghi pleurotus freschi, mezzo bicchiere d’olio, 1 mazzetto di prezzemolo, 1 spicchio d’aglio tritato, vino bianco secco, semi di sesamo, semi di lino, sale e pepe, facoltativa shoyu (salsa di soia).

Preparazione

Pulite i funghi con un panno umido, eliminando i gambi più fibrosi e duri. Mettete l’olio in una padella e fate colorare il  trito d’aglio, aggiungete i funghi spezzettati grossolanamente e fateli insaporire. Versate il vino e fatelo evaporare, quindi incoperchiate e portate a cottura. A questo punto condite con sale e pepe.

tofu (3)tofu (4)tofu (5)tofu.

Asciugate i panetti di tofu tamponandoli con un panno pulito o carta da cucina. Tagliateli a fette orizzontalmente, così da avere delle scaloppine, quindi passatele nei semi di sesamo e di lino premendo un po’. In una padella antiaderente rosolate le scaloppine di tofu da ambo i lati e aggiungete i funghi precedentemente cotti. Insaporite per qualche istante e distribuite sopra il prezzemolo tritato. Se volete potete condire con salsa di soia.

Consigli
  • Prima della cottura, potete marinare il tofu: mettete il tofu tagliato in una soluzione di acqua, aceto di mele e shoyu (salsa di soja), aggiungete foglioline di erbe aromatiche come salvia, rosmarino, timo, origano ecc. Coprite e lasciate riposare almeno 30 minuti, più tempo rimarrà e più sarà insaporito.
  • Scaloppine di tofu con funghi champignon freschi

tofu

Scaloppine di tofu con funghi e semi di sesamo e lino