Menù per Prima Comunione o Cresima

Menù per Prima Comunione e Cresima

.

Menù
Vellutata di gamberetti
Dentice allo zafferano con patate
Bracioline di vitello con burro piccante
Kiwi ripieni

Vellutata di gamberettiVellutata di gamberetti
Tempo occorrente: 1 h e 10′
Ingredienti per 6 persone

  • Eliminate ai gamberetti le teste, private del guscio le code, mettete queste ultime da parte e schiacciate leggermente il resto. Versate gusci e teste in una casseruola, copriteli con il brodo di pesce e fate cuocere tutto per un’ora circa eliminando, con un mestolo forato, l’eventuale schiuma che si forma in superficie. Tritate finemente la cipolla, schiacciate lo spicchio d’aglio e fateli entrambi rosolare in una pentola con il burro o la margarina.
  • Appena iniziano a prendere colore unite i gamberetti tenendone da parte alcuni, spolverizzateli con la farina, bagnate tutto con il vino bianco e lasciate insaporire per 2 minuti girando in continuazione. Aggiungete anche i pomodori privati della buccia e tagliati a dadi, regolate di sale secondo il vostro gusto e diluite tutto con il brodo.
  • Portate a ebollizione, lasciate cuocere per 15 minuti circa, passate tutto al passaverdure oppure frullatelo e rimettete a cuocere nella pentola la crema ottenuta. In una ciotola a parte, sbattete intanto i tuorli d’uovo con la panna, un poco di pepe e il prezzemolo lavato, privato dei gambi e tritato finemente. Versate il composto nella crema, spegnete subito il fuoco e continuate a mescolare per qualoche minuto. Servite la crema ben calda.

Vino: La Favorita (bianco dell’Albese, Piemonte), servito a 11°C. Corvo Colomba Platino (Sicilia), servito a 10°C.

Dentice allo zafferano con patateDentice allo zafferano con patate
Tempo occorrente: 55′
Ingredienti per 6 persone
1 dentice del peso di 1,600 kg circa, 600 gr. di patate, 3 mestoli di brodo possibilmente di pesce, 1 bustina di zafferano, 1 bicchiere di vino bianco secco, 1 spicchio d’aglio, olio, sale e pepe appena macinato.

  • Preparate il dentice per la cottura privandolo delle squame e degli intestini.
  • Sbucciate le patate, tagliatele a fette sottili e ungete bene con l’olio una pirofila di forma ovale.
  • Sul fondo della pirofila adagiate le patate affettate e sopra a queste il pesce. Bagnate tutto con il vino bianco secco, regolate il sale e pepe secondo il vostro gusto e unite lo spicchio d’aglio tritato finemente.
  • Passate tutto in forno caldo a 200°C aggiungendo poco alla volta il brodo nel quale avrete fatto sciogliere la bustina di zafferano.
  • Servite il pesce ben caldo guarnito con le patate e irrorato con il suo fondo di cottura.

Vino: Pinot bianco dei Colli orientali del Friuli, servito a 10°C. Vernaccia di San Gimignano, servito a 10°C.

Bracioline di vitello con burro piccanteBracioline di vitello con burro piccante
Tempo occorrente: 30′ più il tempo della marinata.
Ingredienti per 6 persone
12 bracioline di vitello, 3 acciughe sotto sale, 1 ciuffo di prezzemolo, 2 spicchi d’aglio, 1 rametto di rosmarino, un bicchiere di vino bianco, 150 gr. di burro o margarina vegetale, olio, succo di ½ limone, sale, pepe, foglie tenere di insalata a piacere.

  • Lavate le acciughe, privatele della coda e della lisca centrale, tritatele finemente insieme a uno spicchio d’aglio e al prezzemolo ben lavato e privato dei gambi. In una ciotola mettete il trito preparato, qualche goccia di succo di limone, un poco di sale, un pizzico di pepe e il burro diviso a pezzettini. Lavorate bene il tutto sino a ottenere un composto omogeneo, sistematelo su un foglio di carta d’alluminio, dategli la forma di un cilindro con il diametro di 2 cm. e riponetelo in frigorifero a indurire.
  • Battete leggermente le bracioline e mettetele a marinare per circa 3 ore in una terrina col rimanente spicchio d’aglio schiacciato con il rosmarino, un poco di succo di limone, il vino bianco, 4 cucchiai di olio e un pizzico di sale e di pepe appena macinato.
  • Trascorso questo tempo di infusione, sgocciolate le bracioline e fatele cuocere su una piastra rovente. Sistematele su un piatto di portata guarnito con foglioline di insalata e mettete sopra ogni braciola un tondino di burro piccante preparato precedentemete.

Vino: Pinot nero dell’Alto Adige, servito a 11°C. Aglianico d’Irpinia (Campania), a 18°C.

Kiwi ripieniKiwi ripieni
Tempo occorrente: 45′
Ingredienti per 6 persone
10 kiwi di grandezza regolare, 2 tuorli d’uovo, 50 gr. di zucchero, 20 gr. di farina, 2 dl. di latte, 2 dl. di panna da montare, 1 bustina di vanilina.

  • In una piccola casseruola scaldate il latte e profumatelo con la vanillina. In una ciotola battete i tuorli d’uovo con lo zucchero per circa 10 minuti, poi unite la farina e, girando bene, il latte caldo. Fate cuocere la crema su fuoco moderato, sempre mescolando finchè sia densa, lasciatela bollire per qualche minuto, quindi versatela in una terrina e fatela raffreddare.
  • Nel frattempo montate bene la panna, private della buccia un kiwi, affettatelo e tagliate le fettine a metà, tagliate poi i rimanenti frutti a metà in senso verticale e svuotateli della polpa con un cucchiaino.
  • Con una forchetta schiacciate la polpa levata dal kiwi, incorporatela alla crema raffreddata e unite al tutto la panna montata. Farcite con il composto ottenuto i mezzi kiwi e guarnite la superficie con le fettine tagliate a metà. Servite i kiwi farciti in ragione di tre a persona accompagnandoli con “lingue di gatto” o altri biscottini leggeri a piacere.

Vino: Prosecco di Conegliano tipo Cartizze (Veneto), servito a 10°C. Vin Santo toscano, servito a 10°C:

***

Cosa fare…

… il giorno prima del pranzo: Preparate i kiwi ripieni, copriteli con la pellicola trasparente e conservateli in frigorifero. Realizzate il burro piccante per le bracioline.

… 3 ore prima del pranzo: Mettete le bracioline a bagno nella marinata a insaporire. Pulite i gamberetti e sgusciateli.

… 2 ore prima del pranzo: Preparate la vellutata di gamberetti aspettando gli ultimi minuti per completarla con le uova e la panna.

… 1 ora prima del pranzo: Pulite il dentice, ponetelo in una pirofila con gli altri ingredienti e mettetelo in forno a cuocere.

… ½ ora prima del pranzo: Cuocete le bracioline e disponetele su di un piatto da portata. Completate con la panna e le uova battute la vellutata di gamberetti.

Fonte: I miei menù – Selezione dal Reader’s Digest 1989
Menù per Prima Comunione o Cresima
Menù Comunione Daniele

Menù per la Comunione di Daniele

.

Menù

Aperitivo del Parco

Antipasti
Speck della Valtellina
Insalatine miste
Crostini caldi

Primi
Consommé di Passatelli
Tortelloni alla crema di asparagi
Strozzapreti al pasticcio

Secondi
Scaloppine al profumo di Porcini
Coniglio in porchetta
Anatra all’arancia

Contorni
Patate al rosmarino
Pomodori e Melanzane al forno

Dessert
Prugne al maraschino
Torta

Vini, Spumante,
Caffè, Amari

Bomboniere a punto croce

Minestra Passatelli ArtusiScaloppine con champignon in salsa di nociLa ricetta per il coniglio in porchettaAnatra all'arancia

 

 

 

 

Bomboniere Punto Croce Comunione DanieleBomboniere e ConfettiFestoni delicati per la tavola della festaMenù per Prima Comunione o Cresima

 

 

 

 

Pranzo casa Comunione CresimaUncinetto: Cestini e Cuori come bomboniere Profumo di fiori di lavanda, profumo di CupcakesGalateo Festa di bambini

 

Menù Comunione Daniele
La comunione è nel suo significato originario e fondante l’armonia che c’è tra due o più persone. La parola viene dal latino communio, che corrisponde al greco koinonìa. La comunione è, nella Chiesa Cattolica, un’istituzione sacramentale-giuridica. La natura sacramentale si vede nella partecipazione del fedele all’Eucarestia (lo scomunicato perde questo diritto) e nelle lettere di comunione, documenti che provano l’appartenenza alla Chiesa di un credente proveniente da un’altra diocesi. La natura giuridica si coglie nel fatto che è un’autorità a stabilire chi è scomunicato o chi non lo è e ad emanare le lettere di comunione Wikipedia
Menù provenzale cerimonia bambini provence

Menù provenzale per una cerimonia di bambini

Campi di lavanda in Provenza F

Un ricevimento di bambini, il pranzo elegante dopo la Cresima, la prima Comunione, suggerisce un antipasto divertente e un menù diverso, con un dolce a focaccia pieno di diavolini (confettini colorati). Il menù è della cucina provenzale.

Menù

Uova farcite di magro
Blanquette d’agnello
Barbouiado di fave e carciofi
Cupcakes alla lavanda, Focaccia con uova colorate

Uova farcite di magro
Ingredienti per 6 persone
6 uova, 3 acciughe, qualche cappero, prezzemolo tritato.
Per la besciamella:
50 g di burro, 50 g di farina, 7 dl di latte, sale, pepe, pane grattugiato
Preparazione
Rassodate le uova, sgusciatele e tagliatele nel senso della lunghezza. Togliete i tuorli e schiacciateli assieme alle acciughe, i capperi e al prezzemolo tritati. Amalgamate bene controllando il sale e aggiungete pepe.
Preparate la besciamella: fate fondere a fuoco dolce il burro, unite la farina, mescolate qualche secondo, quindi il latte, salate e pepate.
Fate cuocere per una decina di minuti fino a ottenere una salsa spessa. Mescolate qualche cucchiaiata di besciamella al composto di tuorli, farcite le uova e richiudetele, ricostruendo la loro forma. Amalgamate alla besciamella la salsa eccedente e versatela in una teglia imburrata. Disponete su di essa le uova spolverizzate di pane grattugiato. Mettete su ogni uovo un pezzettino di burro e passate al forno per una decina di minuti
Vino
Trebbiano di Romagna, Château de Bellet blanc (Francia, Provenza)

Barbouiado di fave e carciofi
Ingredienti per 6 persone
12 carciofi piccoli e leggeri, un chilo e mezzo di fave, una grossa cipolla, noce moscata, olio, sale, pepe.
Preparazione
Pulite i carciofi; tagliate i gambi e le punte delle foglie, poi tagliateli a spicchi. Fate rosolare nell’olio una grossa cipolla tritata finemente, unite i carrciofi e le fave sgusciate. Salate, pepate, bagnate con un po’ di brodo, unite un pizzico di noce e portate lentamente a cottura.
Buonissime le fave fresche bollite e condite con la seguente salsa: sbucciate alcune fave lessate, aggiungete due spicchi di aglio, alcune foglie di menta e qualche goccia di aceto. Frullate ed assaggiate

Cupcakes alla lavandaProfumo di fiori di lavanda, profumo di Cupcakes

Focaccia con uova colorate
Ingredienti per 6 persone
350 g di farina, 100 g di zucchero , tre uova, 25 g di lievito di birra, 30 g di strutto, un’arancia, un limone, sale, burro.
Per le uova colorate:
12 uova, un mazzetto di spinaci, una barbabietola piccola, due cipolle.
Preparazione
Mettete in una tazza il lievito di birra con un po’ d’acqua tiepida fatelo sciogliere. Aggiungete due cucchiai di farina e mescolate fino ad ottenere un composto morbido che lascerete riposare per un’ora. Formate con la farina rimasta la fontana aggiungete le uova, un pizzico di sale, lo strutto, la scorza grattugiata dell’arancia e del limone e la pasta lievitata. Amalgamate bene tutti gli ingredienti e lavorate lungo l’impasto fino a farlo diventare liscio e morbido. Unite anche lo zucchero e amalgamate lavorando a lungo. Imburrate la placca, disponete la pasta a forma di ciambella, o mettetelo in uno stampo da ciambelle, coprite con un tovagliolo e lasciate di lievitare in un luogo tiepido per tre o quattro ore.
Preparate le uova colorate, iimmergendole in tre casseruole diverse, contenenti acqua fredda e rispettivamente:
spinaci, barbabietola e bucce di cipolla. Mettetele sul fuoco e rassodandosi prenderanno il colore verde, rosa-rosso e marrone. Quando la pasta sarà ben lievitata, passate nel forno molto caldo. Dopo 10 minuti abbassate il calore continuate la cottura per altri 40 minuti. Lasciate raffreddare, sformate e servite riempiendo la parte centrale con le uova colorate. Molto spesso 4 o 5 uova colorate vengono affondate nella pasta prima di entrare nel forno.
Vino
Muscat de Beaume-de-Venise

“La buona tavola – Grandi menu di Primavera” 1982

Bomboniere a Punto Croce per la Comunione di DanieleFestoni delicati per la tavola in festa nozze Wedding_cake_and_decorationGalateo: Comunione e CresimaUncinetto: Cestini e Cuori come bomboniere

 

 

 

 

Bomboniere e ConfettiMenù per la Comunione di DanielePranzo casa Comunione CresimaGalateo Festa di bambini

 

 

 

 

 Menù provenzale cerimonia bambini
Pranzo casa Comunione Cresima

Pranzo in casa per Comunione e Cresima

.

UN MENU’ TUTTO BIANCO Al pranzo che segue la Cresima e al quale saranno invitati anche il padrino, la madrina e i parenti più stretti, il menù sarà per tradizione, tutto bianco. Per esempio:

Antipasto di “bianchetti” al limone
Raviolini alla panna
Petti di pollo alla besciamella oppure Filetti di sogliola in bianco
Insalata belga
Formaggi bianchi assortiti (stracchino, mozzarella, petit Suisse)
Mascarpone
Meringhe alla panna oppure Gelato al limone oppure “Bianco mangiare”,

 Il “Bianco mangiare”

E’ uno sformato di colore bianco candido, l’ideale per questo giorno.Blanc-mange, biancomangiare

Quello che occorre:

gr. 200 di mandorle dolci, gr. 10 di mandorle amare, mezzo litro d’acqua, gr. 250 di zucchero, 8 fogli di colla di pesce, 3 cucchiai di maraschino, gr.100 di panna montata. Un mortaio, un setaccio di crine o un telo non troppo fitto, una terrina, un cucchiaio di legno, un pentolino, uno stampo cilindrico leggermente unto con olio di mandorle dolci.

Come si fa:

Si mettono a bagno le mandorle nell’acqua calda per togliere le bucce. Una volta spellate, si pestano nel mortaio per ridurle in poltiglia. Si aggiunge l’acqua. Si passa la poltiglia attraverso il setaccio o il telo inumidito. Si mette il latte di mandorle così ottenuto nella terrina, si aggiunge lo zucchero e si mescola. Si lavano i fogli di colla di pesce, si ammorbidiscono in acqua fredda e si mettono in un pentolino con pochissima acqua, facendoli sciogliere a fuoco lento, poi si aggiungono al latte e allo zucchero. Si lascia raffreddare. Si aggiungono, mescolando piano, panna e liquore. Si versa nello stampo e si lascia in ghiaccio per qualche ora. Si rovescia su un piatto coperto da un tovagliolo candido.

 COME SI ORNA LA TAVOLA

Per la colazione-pranzo basta un centro tavola fioritoPer la colazione-pranzo

Basta un centro tavola fiorito, per esempio:
  • Due tralci di lillà bianco o due rose bianche a gambo lungo, disposti per il lungo e legati in centro da un fiocco bianco (decorazione adatta a un tavolo rettangolare).
  • Una coroncina di foglie di camelia immersa in un bagno di tempera bianca e lasciate asciugare appese con le punte in giù (decorazione adatta a un tavolo ovale).
  • Una coppa di garofani bianchi tagliati col gambo cortissimo e molto fitti, tipo “bouquets” romantico: intorno, una coroncina di tulle (decorazione adatta a un tavolo rotondo).

Per la merenda o il rinfrescoPer la merenda o il rinfresco

  • su una tovaglia bianca, liscia o di pizzo, appunteremo (a distanze uguali) grossi fiori legati con un nastro bianco, o mazzolini di piccoli fiori.
  • su una tovaglia ricamata a fiori, si potranno annodare un nastro vero, candido, su ogni fiore o mazzolino di fiori, fissandolo con un punto invisibile.Oppure, sempre su una tovaglia fiori, potremo mettere qua e là, sovrapposto al fiore ricamato, un fiore vero senza stelo.
I FIORI PIU’ ADATTI

Quali fiori scegliere per questo giorno?

  • Per la tavola: fiori bianchi a gambo corto o tagliato corto. Se sono a gambo lungo a tralci, non si mettono in vaso, ma si appoggiano semplicemente sulla tovaglia. Attenzione al profumo: non tutti i profumi dei fiori si adattano a quelli delle pietanze. Quindi: sì ai garofani, alle rose, alle camegie, e a tutti i fiori non profumati come tulipani, crochi, margherite; no ai giacinti, ai narcisi, alle tuberose, alle gardenie. Ammessi anche se colorati i miosotis’: sono fiori “innocenti”, adatti a una festa di bambini.
  • Per la casa: una pianta di prunus candido è la più adatta per la circostanza, o anche solo qualche ramo in un vaso. Molto adatti anche i fiori di pesco, i lillà, le roselline muschiate. I gigli sono più adatti a decorare una chiesa che la casa; ma li possiamo sostituire con le calle.
FOTOGRAFIE

Nelle consuete fotografie evitiamo di far assumere al cresimando delle pose artificiose (mani giunte, occhi al cielo, espressione estatica); le semplici istantanee all’uscita della chiesa o sul terrazzo di casa sono assai più belle simpatiche. (..)

 Enciclopedia della fanciulla 1963
Leggi anche

Bomboniere Punto Croce Comunione DanieleBomboniere e ConfettiFestoni delicati per la tavola della festaMenù per Prima Comunione o Cresima

 

 

 

 

Pranzo casa Comunione CresimaUncinetto: Cestini e Cuori come bomboniere Profumo di fiori di lavanda, profumo di CupcakesGalateo Festa di bambini

 

 

 

Pranzo casa Comunione Cresima