Crema di patate americane con i broccoli

Crema di patate americane con i broccoli

 –

La patata dolce, conosciuta anche come patata americana e meno comunemente come batata, è originaria nelle regioni tropicali in America del sud.
Nonostante il nome diffuso di patata dolce o americana, il rapporto con le patate comuni è minimo, in quanto appartengono alla famiglia delle Solanaceae, come i pomodori.
Le patate dolci possono essere fritte e cotte in forno, inoltre sono un delizioso ingrediente per zuppe, gnocchi, dolci, dolcetti, torte, infatti costituscono un’ottima alternativca alle patate comuni.
Ingredienti per 4 persone

500 gr. di broccoli, 2 patate americane, 1 cipolla bianca, 1 carota, 4 cucchiai di panna di soia (o yogurt greco), 700 ml. circa di brodo vegetale, 2 fette di pane, olio extravergine d’oliva qb, sale e pepe.

Preparazione

Pulite i broccoli eliminando i gambi e divideteteli in cimette. Pelate le patate e la carota e tagliatele a cubetti, Tritate la cipolla.In un tegame fate appassire la cipolla nell’olio, poi aggiungete le patate, la carota e i broccoli e fate insaporire per qualche minuto. Versate il brodo vegetale, salate, coprite e lasciate cuocere su fuoco dolce per 35 minuti circa.  Nel frattempo togliete la crosta alle fette di pane e tagliatele a cubetti; passatele in forno, o in padella con pochissimo olio, per pochi secondi e teneteli al caldo.Passate le verdure al frullatore ad immersione, lasciate cuocere ancora per qualche istante, quindi togliete dal fuoco. Aggiungete  la panna di soia (o lo yogurt greco) e mescolate delicatamente.Servite la crema calda, con i cubetti di pane abbrustoliti, un pizzico di pepe macinato al momento ed un giro d’olio.

Vino 

Catarratto bianco di Sicilia, Prosecco (Veneto), Pinot bianco dell’Alto Adige,  Alto adige Müller Thurgau (Riesling Sylvaner), Chardonnay Alto Adige, Traminer doc dell’Alto Adige.

patate americane broccoli vellutata (2)

 Crema di patate americane con i broccoli
Ciambelline di San Martino con batate (patate dolci americane)

Ciambelline di San Martino con batate (patate dolci americane)

.
 La patata dolce, conosciuta anche come patata americana e meno comunemente come batata, è originaria nelle regioni tropicali in America del sud.
Nonostante il nome diffuso di patata dolce o americana, il rapporto con le patate comuni è minimo, in quanto appartengono alla famiglia delle Solanaceae, come i pomodori.
Le patate dolci possono essere fritte e cotte in forno, inoltre sono un delizioso ingrediente per zuppe, gnocchi, dolci, dolcetti, torte, infatti costituscono un’ottima alternativca alle patate comuni.
La ricetta qui di seguito, è quella delle Ciambelle di San Martino di patate, ma ho utilizzato le patate dolci anzichè le patate classiche. Nella tradizione siciliana queste frittelle possono essere sia dolci che salate e vengono preparate in occasione dell’11 novembre (San Martino).

.

Ingredienti per 4 persone

500 g di batate o patate dolci americane, 500 g di farina 00, 25 g di lievito di birra, 150 ml di latte intero, 3 uova, zucchero a velo q.b, cannella in polvere (faoltativo), olio per friggere q.b, 1 pizzico di sale.

 Preparazione

Lessate le batate con la buccia in abbondante acqua, scolatele, pelatele e passatele nello schiacciapate.
Sciogliete il lievito nel latte tiepido. Sbattete a parte le uova e poi incorporatele alla purea di patate. Aggiungete la farina setacciata, il latte con il lievito e un pizzico di sale. Amalgamate gli ingredienti fino a ottenere un impasto ben amalgamato e sodo (quasi come quello del pane). Coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare in un luogo non soggetto a correnti d’aria fredda.

Dopo un’ora circa, riprendete l’impasto, manipolatelo ancora qualche minuto e, prendendone un pezzetto alla volta, formate dei bastoncini lunghi circa 30 centimetri, che poi arrotolerete formando delle ciambelline.
Una volta preparate le ciambelle, scaldate l’olio in padella e, quando immergendovi uno stecchino si formeranno tante bollicine attorno ad esso, mettete poche ciambelline alla volta. Estraetele man mano che diventano dorate, sgocciolatele e mettetele a scolare su carta assorbente da cucina. Proseguite fino ad esaurimento dell’impasto.

Dopo aver disposto ciambelle su un vassoio cospargetele di zucchero a velo e, se volete, cannella in polvere.

Accorgimenti

La consistenza dell’impasto non deve essere eccessivamente soda, quindi, se necessario, aggiungete un po’ di latte o acqua tiepida. Attenti però a non renderla troppo liquida!

 Idee e varianti

Potete arricchire l’impasto aggiungendo della scorza grattugiata di limone e semini di finocchietto selvatico. Ottimo e tradizionalissimo l’inserimento dell’uva sultanina. Potete spolverizzare anche con zucchero semolato.

Vino

Servite con un vino novello rosso oppure accompagnate con vino bianco dolcissimo.

Altre ricette

batata frittelle

Ciambelline di San Martino con batate (patate dolci americane)