Lingua di vitello su purea di verdure

Lingua di vitello su purea di verdure

.

Ingredienti per 4 persone

circa 900 gr. di lingua di vitello

per la purea
2 patate, 1 cipolla, sedano, 2 carote, 1 foglia di alloro, sale e pepe, 1 mazzetto di erbe aromatiche: alloro, prezzemolo, rosmarino.

Preparazione

In una pentola mettere le patate, le carote e  la cipolla pulite e pelate, il sedano e le erbe aromatiche, unire la lingua e coprire il tutto con acqua e 1 cucchiaio di sale grosso; lessare per almeno 2 ore.La lingua sarà cotta quando, una volta tolta dall’acqua, pungendola con una forchetta non lascerà fuoriuscire liquido. Togliere la lingua bollita dalla pentola, asciugarla con un panno e spellarla. Tenerla in caldo.

Lingua purea verdure (3)    Lingua purea verdure (2)    Lingua purea verdure (5)    Lingua purea verdure (6)

Scolare le verdure e farle insaporire in padella con una noce di burro, regolare il sale, quindi passarle al mixer o al passaverdure così da ottenere una purea cremosa. Tenere in  caldo.Tagliare la lingua a fette non troppo sottili e fare insaporire anch’esse in padella con una noce di burro. Aggiungere un bicchierino di cognac e farlo evaporare, possibilmente fiammeggiando.  Servire la lingua sul piatto di portata caldo e accompagnata dalla purea di verdure.

N.b.
La lingua è una parte del bovino che forse meno incontra il gusto del consumatore. Si tratta di un taglio particolarmente tenero e ricco di proteine e di grassi. La lingua può essere semplicemente bollita o servita salmistrata, con una preparazione più complessa e un gusto più accentuato.www.alberghiera.it

Vino

Vino Rosso Fermo e leggero: Alto Adige Schiava Doc, Barbera del Monferrato Doc, Langhe Arneis Doc.

Lingua purea verdure

 Lingua di vitello su purea di verdure
Agnello con pecorino patate al forno

Agnello con pecorino e patate al forno

.

Ingredienti per 4 persone

1 cosciottodi agnello, 4 patate, 100 gr. di pecorino, 1 cipolla, olio e.v.o., rosmarino o origano, sale e pepe.

 Preparazione

Tagliate il cosciotto di agnello a pezzi di media grandezza, metteteli in un tegame assieme alla cipolla tritata e l’olio.
Rosolate bene, quindi salate e pepate. A parte sbucciate le patate, tagliatele a fette sottili e mettetele in acqua fredda.

agnello (3)agnello (4)agnello (5).

.

.

.
 
Portatele ad ebollizione e, a metà cottura, togletele e, una volta raffreddate, aggiungetele agli altri ingredienti:in una teglia unta d’olio fate uno strato dì patate, cospargete di pecorino a pezzetti, quindi disponete i pezzi di agnello, aggiustare sale e pepe e coprite con le altre fette di patate, i pezzetti di pecorino, il rosmarino a ciuffetti o l’origano. Se occorre salare e pepare e aggiungere un giro d’olio.
  
Mettete in forno già caldo a 230 gradi per circa 30 minuti. E’ consigliabile scuotere ogni tanto la teglia in modo che le patate non restino attaccate al fondo e cuociano uniformemente.

Vino

Primitivo di Manduria, Salento Negroamaro, Salento Rosso.

  • Con il termine pecorino si indica un formaggio prodotto con latte di pecora. Il formaggio pecorino è storicamente di origine mediterranea ma è prodotto e diffuso anche altrove. In Italia il pecorino ha raggiunto una produzione di tale qualità che la Comunità Europea ha riconosciuto ben sette denominazioni d’origine protetta (DOP). Si tratta del pecorino romano, pecorino toscano, pecorino sardo, pecorino di Filiano, pecorino crotonese, pecorino di Picinisco e del pecorino siciliano. Diversi altri formaggi pecorini italiani inoltre rientrano nell’elenco dei prodotti agroalimetari tradizionali.

agnello (2)