02015_Das_pasticcio di carne pasticcio di carne frutta secca Wikinger_Festival_in_Trzcinica_-_Archeologische_Fest_-_Die_Küche_des_Frühmittelalters_0027

Pasticcio di carne e frutta secca per un banchetto medievale

Festival Vichingo a Trzcinica – Festival Archeologico – La Cucina dell’Alto Medioevo
Nota bene
Ricette medievali manuale di cucina con ricette antiche
Sicurezza, responsabilità e consapevolezza sono elementi chiave per la preparazione di qualsiasi ricetta
Queste ricette antiche sono frutto di una lunga documentazione e ricerca in vecchi libri storici. Sono state composte utilizzando alimenti talvolta in disuso. Questa caratteristica aggiunge un valore storico e culturale al ricettario, ma si consiglia comunque di fare attenzione durante la preparazione e il consumo.
Godetevi la preparazione di queste ricette medievali con consapevolezza e attenzione. La sicurezza è la priorità principale mentre vi immergete nel mondo della cucina antica e affascinante.
Ricette medievali manuale di cucina con 50 ricette antiche – Testi creativi Scrittura professionale online

.

Il pasticcio di carne e frutta secca è un piatto ricco e saporito tipico dei banchetti nobiliari medievali come simbolo di opulenza. Le prugne e le albicocche secche aggiungono un tocco dolce, creando un piatto equilibrato tra dolce e salato.

 Ingredienti e dosi per 4 persone
  • 500 gr. di carne di manzo tagliata a cubetti,
  • 100 gr. di prugne secche,
  • 100 gr. di albicocche secche,
  • 1 cipolla,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • 1 bicchiere di vino rosso,
  • 1 cucchiaio di farina,
  • olio d’oliva,
  • sale e pepe.
 Preparazione
  1. In una casseruola, rosola la carne in olio d’oliva finché dorata. Rimuovi la carne e mettila da parte.
  2. Soffriggi la cipolla e l’aglio tritati nella stessa casseruola.
  3. Aggiungi la carne nuovamente e cospargi con farina.
  4. Versa il vino rosso per sfumare.
  5. Aggiungi le prugne e le albicocche secche.
  6. Lascia cuocere a fuoco lento fino a quando la carne è tenera.

 

 

Medio-evo, Rinascimento, Barocco: ricette con foto
torte maestro martino medioevoTudor_pies_on_pewter_plates_at_Hampton_Court
1 of 6  1 2  3 6   

 

Menù medievale ai sapori d’ Oriente con pollo al curry e riso pilaf

Agnello in Tajine con prugne e spezie

Spezzatino alle albicocche in piccola tajine

Di Silar – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=42565272 Di Silar – Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=42565269
1280px-Devils_on_horseback_on_a_dish (2)

Devils on horseback, “Diavoli a cavallo“, spiedini di datteri o prugne avvolte nel bacon

Diavoli a cavallo con datteri
 Devils on horseback, “Diavoli a cavallo sono un antipasto caldo composto da datteri o prugne secche macerate nel Cognac (o Armagnac) e Chutney (condimento Sud Asiatico) di mango, il tutto avvolto da fette sottili di bacon. Possono essere presentati come spiedini o su fette di pane come canapè o tartine. In Inghilterra vengono serviti dopo il dessert (savories): British Victorian after-dinner nibble.
I “Diavoli a cavallo“ non devono essere confusi con gli “Angeli a cavallo” (dai quali derivano) che anzichè i datteri e le prugne secche utilizzano le ostriche.
Una delle numerose varianti alla ricetta, prevede di inserire una mandorla nella prugna secca.
Gli involtini vanno messi in forno e, poi, serviti su pane tostato con crescione o prezzemolo. Altre varianti  prevedono  formaggio, ostriche affumicate, chutney di altra frutta (p. es albicocche) e per farcire l’interno le prugne. fegato o spicchi d’arancia avvolti in un altro frutto.
Diavoli a cavallo sono comunemente serviti per le feste di Natale.

File:Devils on Horseback.jpg

Devils on horseback, “Diavoli a cavallo

SAVORY 

  Ingredienti e dosi per 4 persone
  • 16 prugne secche denocciolate, oppure datteri, 3-4 a persona,
  • 16 sottili fettine di bacon,
  • 1 cucchiaino di Chutney¹ di mango (o di albicocche),
  • Champignon sott’olio,
  • olive piccanti,
  • 20 triangolini di pane tostato,
  • pepe di Cayenna.
 Preparazione

Fate ammorbidire le prugne secche, o i datteri, nel Cognac (o Armagnac) e scolate e asciugatele. Farcitele con il Chutney, i funghi e le olive. Avviluppate ogni prugna secca. o dattero, in una fettina sottile di bacon, arrotolando in modo da formare un involtino.

Infilzate gli involtini, cinque per volta, in uno spiedino e fateli rosolare sulla graticola rovente, rivoltandoli con cura.

Sfilate poi gli involtini dagli spiedi e adagiateli, uno per uno, su triangoli di pane tostato caldo e cospargeteli con un po’ di pepe di Cayenna.

Serviteli.

Varianti
  • Inserite una mandorla nella prugna. oppure straccetti di fegato.
  • Anzichè il bacon, in Italia vengono utilizzate fette sottili di prosciutto crudo o pancetta affumicata.
  • Utilizzate Chutney di altra frutta (p. es albicocche)
Vini

Cirò bianco (Calabria) servito a 8 °C, Champagne brut (Francia) servito a 6 °C:

Chutney (condimento)

.
Il chutney o chatni  è una famiglia di condimenti principalmente associata alla cucina Sud Asiatica che di solito contiene un misto di spezie, verdure e/o frutta. I chutney servono come condimento per i piatti principali, che siano a base di carne o di riso, e per le verdure: in alcuni casi durante la preparazione si tostano per alcuni minuti le spezie in modo da far loro aromatizzare gli altri ingredienti; l’aggiunta di zucchero e aceto conferisce in genere ai chutney un sapore agrodolce, ma la prevalenza degli uni o degli altri elementi fa sì che esistano chutney salati e chutney dolci. I chutney possono essere sia umidi che secchi, e possono avere una consistenza sia grossolana che fine. La parola indiana si riferisce indistintamente ai preparati freschi e marinati, con conserve spesso zuccherate. Diverse lingue indiane usano la parola solo per i preparati freschi.[continua]

Ricette con i datteri

Trote aromatizzate ai datteri

Angels on horseback, “Angeli a cavallo“, spiedini di ostriche avvolte nel bacon

Datteri farciti con pasta di mandorle

Helen T https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Devils_on_horseback_on_a_dish.jpL.A. Foodie ,https://www.flickr.com/photos/lafoodie/20747007311 Di Charles Haynes – https://www.flickr.com/photos/haynes/2201693314/, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6931047
Agnello in Tajine con prugne e spezie

Agnello in Tajine con prugne e spezie

Tradizionale ricetta marocchina che va bene anche per la carne di coniglio. I tempi di cottura possono essere allungati per avere una carne molto morbida. Agli ingredienti potete aggiungere 100 gr. di mandorle tostate e semi di sesamo anch’essi tostati

Ingredienti e dosi per 4 persone
  • 800 gr. di spezzatino di agnello,
  • 300 gr. di prugne secche denocciolate,
  • la scorza di mezzo limone,
  • 1 cipolla,
  • 1 mazzetto di coriandolo
  • (4-5 gambi) o prezzemolo,
  • 1 bastoncino di cannella,
  • 1 cucchiaino di zenzero,
  • 1 bustina di zafferano in polvere,
  • 1-2 cucchiai di miele,
  • 20 gr. di burro,
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva,
  • sale e pepe macinato.
Tempo di preparazione: 20 minuti. – Tempo di cottura: 1 ora
Preparazione

Sbucciate ed affettate la cipolla. Tagliate a striscioline sottili la scorza di limone.
Scaldate il burro e l’olio d’oliva in una cocotte su fuoco vivace e rosolateci i pezzi di carne. Quando saranno ben rosolati da tutte le parti, toglieteli e metteteli da parte.
Abbassate la fiamma, aggiungete la cipolla e soffriggetela per 5-10 minuti, finchè diventa tenera e trasparente. Versate 350 ml. di acqua, aggiungete le spezie, il sale ed il pepe macinato e mescolate. Rimettete nella cocotte i pezzi di agnello, aggiungete il mazzetto di coriandolo, coprite e cuocete per 30 minuti su fuoco dolce.
Unite, quindi, la scorza di limone e proseguite la cottura per 15 minuti. Aggiungete le prugne e versate il miele; proseguite la cottura per altri 15 minuti.

Al momento di servire, togliete il mazzetto di coriandolo e trasferite il tutto in una tajine calda. Accompagnate con couscous speziato.

Agnello Tajine prugne spezie

Leggi anche

Finalmente ho la Tajine, … e ora?

Menù medievale ai sapori d’ Oriente con pollo al curry e riso pilaf

 Agnello in Tajine con prugne e spezie
confettura di prugne

Confettura di prugne

Ingredienti
  • Per ogni kg di prugne 700 gr di zucchero
Preparazione:

Togliete i noccioli alle prugne, mettetele in una pentola a cuocere finché non si spappoleranno e inizieranno a bollire. A questo punto togliete la pentola dal fuoco e scolate l’eventuale acqua che la frutta avrà prodotto.

Pesate la frutta e rimettetela nella pentola con lo zucchero, mescolate bene e riaccendete il fuoco. Fate bollire fino a quando la marmellata non si sarà addensata. Mettete un cucchiaio di marmellata su un piattino e inclinatelo: se la marmellata non scenderà sarà pronta.

Mettetela ancora bollente nei barattoli, chiudeteli e teneteli capovolti finchè non si saranno raffreddati.

Confettura di prugne –  dolciricette.blogs
  • Come STACCARE la marmellata dal tegame: occorre grasso non salato. Fatelo riscaldare. La parte bruciata si staccherà in una sola pellicola, lasciando intatta la superficie della casseruola.
Personalizziamo i barattoli delle marmellateI barattoli della nonna
 

Confettura di datteri

Confettura di cocomera (cocomero invernale)

Confettura caramellata di castagne

 
oca ripiena arrosto

D – Traditionellen Weihnachtsessen – Menù Tradizionale per la cena di Natale con Oca ripiena arrosto

Natale è senza dubbio la più grande festa della Cristianità, ma è anche per tradizione una vera e propria sagra della gastronomia: in ogni Paese del mondo, infatti il 25 dicembre viene celebrato con pranzi ricchissimi di portate raffinate e di vini generosi.
Menù
Weinschaumsuppe
Minestra allo spumante
Gekochter Fisch mit Mayonnaise
Pesce bollito con maionese
Gans gefüllt mit Gemüse
Oca ripiena con verdure
Gegrillten Würstchen
Salsicce alla griglia
Kranzkuchen
Torta ad anello
*
Vini
Vermouth tedesco
Vino bianco della Mosella o del Reno
Scharlachberger
Schillerwein
Spumante Kupferberg
Matheus Müller
Bandiera Germania
.
weinsuppe minestra di vino
.
.
.
.
.
.

File:Weihnachtsgans 2H1A5069WI.jpg

Gans gefüllt mit Gemüse
Oca ripiena arrosto
 .
Occorrente per 8 persone
  • 1 oca,
  • 150 gr. di prugne secche,
  • 250 gr. di castagne lessate,
  • 1 mazzetto d’aromi,
  • 3 limoni,
  • qualche foglia di salvia,
  • un rametto di rosmarino,
  • 1 carota,
  • un pizzico dei noce moscata,
  • sale e pepe.

Preparazione

  1. Come preparare la selvaggina da piuma (o da penna)
  2. Frollatura e marinatura della selvaggina prima della cottura

 Come marinare la selvaggina da pelo

 

 

 

 

Pulite, fiammeggiate e lavate l’oca. Tritate finemente le sue interiora insieme alla carota, alla salvia ed agli altri odori. Con il grasso tolto dall’interno dell’oca fate soffriggere lentamente in una pirofila tutto il trito. Mettete le prugne a rinvenire in acqua tiepida, snocciolatele e riempite il petto dell’oca con le prugne e le castagne lessate. Ricucite l’apertura. Mettete l’oca nella pirofila rigirandola nel soffritto. Irroratela col succo di 3 limoni, unite il rametto di rosmarino, salate e pepate. Mettetela nel forno e fatela cuocere per 3 ore. Servite l’oca ben calda.
Tempo: 3 ore e ¼ Calorie 1200Servire con vino Scharlachberger o Schillerwein.

  La buona tavola 1965

.

  • Oca da 4 a 5 kg. per 6-8 persone. E’ grassa quindi è necessario togliere la pelle con un coltellino sottile, “sbucciare” l’oca e togliere il grasso sottocutaneo, farlo fondere con salvia e rosmarino e cuocere l’oca con il suo grasso, senza altri condimenti, se arrosto o al forno; oppure conservare il grasso (ottimo per i fritti), e lessare l’oca a pezzi. Sgrassata, sarà leggerissima.

Oca in porchetta per la festa di San Martino

Weinschaumsuppe, Minestra allo spumante

Halbe Gans, Walluf.jpg [[File:Halbe Gans, Walluf.jpg|Halbe_Gans,_Walluf]] Weihnachtsgans 2H1A5069WI.jpg