Lenticchie e salsicce vegetali

Festeggiamo il Capodanno con lenticchie e golose salsicce vegetali!

.

Solo le lenticchie a buccia spessa devono essere tenute in ammollo prima di essere cucinate. Il tempo di cottura varia a seconda della varietà, quindi da pochi minuti a 40 minuti. È bene aggiungere il sale solo a fine cottura.

Qualche ricetta a base di lenticchie:
Ingredienti

6 Salsicce o wurstel di soia e farro (le compro al Conad), 250 gr. di lenticchie, trito di sedano, carota e cipolla, polpa di pomodoro, sale, brodo vegetale.

Preparazione

lenticchie (2)La sera prima di iniziare la preparazione mettete le lenticchie in una terrina e ricopritele di acqua tiepida con un po’ di bicarbonato.

Cuocete le lenticchie in acqua salata con il sedano, la carota e mezza cipolla, per circa 1 ora. Quando sono cotte sgocciolatele e togllete le verdure. Le lenticchie vanno poi rimesse in casseruola, dove avrete fatto imbiondire mezza cipolla tagliata a velo e avrete aggiunto la polpa di pomodoro. Bagnate con due o tre mestoli di brodo vegetale (o d’acqua calda) e fate stufare, in modo che venga assorbita l’acqua fino alla consistenza dell’intingolo che più gradite.

Nel frattempo cuocete per 4 minuti le salsicce vegetali come volete: alla piastra, in forno o in padella. Servitele contornate dalle lenticchie.

La tradizione vuole che, se questo piatto viene gustato a capodanno, si guadagneranno durante il nuovo anno tanti milioni (di euro) per quante lenticchie siamo riusciti mangiare. Non esagerate e tanti auguri!

lenticchie

Lenticchie e salsicce vegetali
Gespickte Würste, Salsicce rivestite

Gespickte Würste, Salsicce rivestite

.

Il würstel (dal diminutivo della parola tedesca Wurst, “insaccato”, secondo i dialetti tedeschi meridionali, laddove il termine in tedesco standard, hochdeutsch, suonerebbe Würstchen), chiamato erroneamente in Italia anche salsiccia, è una specie di insaccato preparato con carni tritate bovine e suine, tipico della Germania e dell’Austria e, in Italia, del Trentino e dell’Alto Adige. Da alcuni anni sono commercializzati anche würstel prodotti con carne di pollo e di tacchino, pubblicizzati come prodotti più leggeri rispetto a quelli di suino e molto apprezzati dal mercato mediorientale (o dagli immigrati musulmani all’estero).
Il würstel più diffuso in Italia corrisponde generalmente al Wiener o Wiener Würstchen (letteralmente “salsicciotto di Vienna” o “viennese”) reperibile in Germania. Lo stesso prodotto in Svizzera è chiamato Wienerli e in Austria Frankfurter (Würstel), letteralmente “salsicciotto di Francoforte”, sebbene in origine i due tipi (Wiener e Frankfurter) non fossero identici: il primo conteneva sia carne suina che bovina, era più corto e veniva servito appaiato a un altro, il secondo conteneva solo carne suina, era più lungo e veniva servito da solo. Alcune aziende del settore hanno cominciato a produrre anche in Italia würstel simili a quelli venduti in Germania, commercializzandoli come “würstel tipici
Ingredienti

Würstel o salsicce, fette sottili di speck, striscioline sottili di sottiletta, senape.

  Preparazione

Tagliare i würstel (o le salsicce) per la lunghezza lasciando unite le due parti. Riempire l’interno dei wurstel con striscioline sottilissime di sottiletta (in cottura non deve fuoriuscire) e la senape. Una volta riempiti tutti i wurstel, avvolgere ognuno con una sottile fetta di speck. Passare i würstel in forno finchè lo speck risulterà croccante.

 “So schmeckt’s besser” Heimeran Verlag 1970
1708347913Gespickte Würste, Salsicce rivestite