Golosità fatte in casa Come sterilizzare i recipienti

Come sterilizzare i recipienti per una perfetta conservazione di frutta e verdura

Il processo di sterilizzazione è indispensabile per garantire la perfetta conservazione della frutta e della verdura e per evitare che si formino muffe e fermenti all’interno dei barattoli. Esiste in commercio una pentola speciale per eseguire questa operazione, tuttavia si possono sterilizzare i vasi con un metodo ugualmente efficace anche se più casalingo. A questo scopo andrà bene qualunque recipiente di grandi dimensioni e molto profondo, sul cui fondo metterete un piatto rovesciato per isolare i barattoli dal calore troppo vivo della fiamma.
La sterilizzazione dei vasetti, infatti, è indispensabile per eliminare batteri e microrganismi presenti nel cibo e per scongiurare la formazione del Clostridium botulinum, ovvero il temutissimo botulino, che può creare tantissimi problemi alla nostra salute nonchè deteriorare le nostre preparazioni.

File: Pesche con vasetti di marmellata e canner.jpg a bagnomaria bollente

Usate vasi a perfetta chiusura, li troverete presso i grandi magazzini o nei negozi di casalinghi, e disponeteli nella pentola in posizione verticale, mettendo fra l’uno e l’altro stracci bianchi o anche del fieno o della paglia (come si fa in genere in campagna) affinchè i vasi non si urtino l’uno con  l’altro, durante la sterilizzazione.

I barattoli e i tappi prima di essere utilizzati devono essere lavati e sterilizzati: vanno fatti bollire in una pentola piena di acqua per almeno 30 minuti, poi fatti asciugare a testa in giù su un canovaccio di cotone pulito.

Per una corretta sterilizzazione vasetti pieni di marmellata bisogna adagiare un canovaccio pulito sul fondo di una pentola capiente e alta, disporre i vasetti distanziati l’uno dall’altro e ai lati, tra un vasetto e l’altro, mettere altri canovacci puliti per non farli toccare tra loro e tenerli fermi.

File:Lavorazione dei vasetti di marmellata a bagnomaria bollente canner.jpg

Riempite la pentola d’acqua, fino a che il livello superi di 5 cm. il coperchio dei vasi. Accendete la fiamma e calcolate il tempo di sterilizzazione dal momento in cui l’acqua comincerà a bollire.

Specialmente per certi legumi, la ricetta per conservarli richiede che la sterilizzazione sia ripetuta per due o tre giorni consecutivi, sempre con lo stesso procedimento.

I tempi di sterilizzazione

Normalmente i tempi di sterilizzazione variano a seconda delle frutta o delle verdure da conservare.

Per la frutta

  • Fragole e lamponi: 10 minuti
  • Ribes e uva spina: 20 minuti
  • Albicocche, susine, pesche: 40 minuti

Per la verdura:
la sterilizzazione si effettua in modo un po’ diverso e ha luogo in due tempi. In linea generale il primo giorno si fanno bollire i vasi per un’ora e si effettua una seconda ebollizione da uno a 4 giorni dopo, a seconda della qualità della verdura. Questo tempo viene indicato nelle varie ricette. Ecco i tempi per le verdure più comuni:

  • Carciofi: 1 ora il primo giorno, 1 ora dopo 4 giorni.
  • Melanzane: 1 ora il primo giorno, 1 ora e mezzo dopo 3 giorni
  • Fagiolini: 2 ore il primo giorno, 1 ora il giorno seguente
  • Piselli: 2 ore il primo giorno, ½ ora tre giorni dopo
  • Pomodori piccoli (comunemente chiamati perini) interi: 45 minuti un solo giorno.

Una volta terminata l’ebollizione, lasciate raffreddare i vasi nel recipiente stesso della sterilizzazione, e metteteli poi in luogo fresco possibilmente piuttosto buio.

 I possibili insuccessi

Il procedimento, come vedete, è piuttosto semplice e non presenta problemi, almeno apparentemente, tuttavia può avvenire che malgrado la sterilizzazione, frutta o verdura fermentino e ammuffiscono. Le ragioni più comuni di questi insuccessi sono le seguenti.

  • Il tempo di sterilizzazione non è stato rispettato ed è quindi risultato insufficiente.
  • A causa della chiusura non ermetica dei recipienti, aria oppure acqua sono entrate nei vasi.
  • La frutta non era perfettamente sana e pulita.
libri enciclopedia_donnaFonte Enciclopedia della Donna 1965 Come sterilizzare i recipienti

Personalizziamo i barattoli delle marmellate, delle salse e delle conserve fatte in casa

  1. Peaches with jam jars and boiling water bath canner.jpg
  2. Processing jam jars in boiling water bath canner.jpg
  3. Peaches with jam jars and boiling water bath canner.jpg