Buccellato toscano

.

Il buccellato è una ciambella dolce di tipo casalingo tipico della regione Toscana ed in particolare della città di Lucca. È morbido e fragrante ed è per questo che viene venduto fresco, lo stesso giorno di produzione ed incartato al momento della vendita. Si possono trovare varianti non troppo fedeli all’originale, ma il vero buccellato lucchese è fatto con farina, zucchero, anici e uva passa. Si consuma con vino, Vin Santo, panna e caffè, ricotta e rhum. Si produce dalla fine dell’Ottocento.
Nella cucina toscana non ci sono dolci troppo pasticciati o ricchi di creme, è più facile trovare torte asciutte e semplici o biscottini secchi e leggeri da accompagnare col vino, con il tè o con il caffè e latte.

Buccellato toscano

Tempo di preparazione: 20 minuti – Tempo di lievitazione: 1 ora – Tempo di cottura: 40 minuti.

Ingredienti per 4 persone
400 g di farina, 150 g di zucchero, 50 g di burro, 2 uova più un albume, 20 g di lievito di birra, 5 g di bicarbonato, 10 g di semi di anice, 80 g di uvetta e canditi, buccia di limone.

Preparazione
Unite ad una manciata di farina il lievito sciolto in poca acqua tiepida, impastate fino ad ottenere una piccola palla che farete riposare nella stessa ciotola coperta con un canovaccio.
Nel frattempo preparate la fontana con la farina, lo zucchero, l’uvetta e i canditi, l’anice pestato, il burro già fuso e le uova. Impastate gli ingredienti aiutandovi con tanta acqua quanta ne serve per ottenere una pasta consistente. Unite a questo l’impasto con il lievito. Impastatza e forza.
Trasferite i due composti a lungo fino a che acquisti consistenrite il tutto in una tortiera a ciambella di circa 22 cm di diametro. Incidete la superficie del dolce con un coltellino affilato e spennellabuccellato-toscano-tevi sopra l’albume con lo zucchero. Lasciate riposare fino a quando il forno avrà raggiunto 180°C. A questo punto infornate per circa 40 minuti.
(fonte: Cookaround)

Vino
Vin Santo (Toscana) servito a 10°, Moscato d’Elba (Toscana) servito a 12°, Asti Spumante (Piemonte) serv. a 7°

***

buccellato,toscana,anice,uvettaIl buccellato siciliano,

(dal tardo latino bucellatum, “sbocconcellato”), o in siciliano cucciddatu (o ancora cudduredda in altre parti della Sicilia) è, invece, un dolce tradizionale siciliano, diffuso in tutta l’isola, e consumato nel periodo natalizio.
Si differenzia dal prodotto toscano perchè è composto da un impasto di pasta frolla steso a sfoglia non sottile che viene farcito con fichi secchi, uva passa, mandorle, scorze d’arancia (o altri ingredienti che variano a seconda delle zone in cui viene preparato); viene presentato in vari modi, spesso a forma di ciambella.
Il ripieno di mandorle è costituito da un impasto di mandorle pelate, zuccata (zucca candita) e gocce di cioccolato. Il ripieno di fichi, più tradizionale, è invece costituito da un impasto di fichi secchi, frutta candita e pezzetti di cioccolato.
Il buccellato “casereccio” viene solitamente ricoperto di glassa, quello prodotto in pasticceria è ricoperto di zucchero a velo o di frutta candita.
Cotto al forno, il buccellato si conserva a lungo e, sempre presente nelle tavole natalizie, viene consumato nell’intero periodo festivo.

Buccellato toscanoultima modifica: 2014-02-21T06:11:00+00:00da patiba
Reposta per primo quest’articolo