Wonton soup

.Cina – Bandiera

Nella cucina cinese, i wonton sono un tipo di fagottini (in italiano comunemente chiamati ravioli). Ripieni di carne e/o verdura, sono avvolti con una sottile pasta sigillata con la pressione delle dita. Non devono essere confusi con  i jiaozi che hanno una pasta più spessa e ondulata, schiacciata alle estremità, e sono generalmente consumati dopo l’immersione in salsa di soia e aceto di soia (o salsa chili piccante). I wonton sono più sottili e sferici, di solito serviti in brodo.

Ingredienti e dosi per 4 persone

18-24 fogli di pasta per wonton (won ton wrappers) che si trovano già pronti neglli empori orientali,  erba cipollina.

Per il brodo
Brodo di pollo, un pezzettino di zenzero, salsa di soia, zucchero di canna, mirin (sakè dolce giapponese), olio di semi.

Per il ripieno
300 gr di  polpa di maiale tritata fine (oppure cavolo verza), 1 cucchiaino di salsa di soia, 1 cucchiaio di Sherry, 1 porro tritato, 5 funghi cinesi secchi messi a bagno e tritati, 50 gr. di germogli di bambù, sale, poche gocce di olio di sesamo.

http://blog.cookaround.com/queidelicatimotivisparsi/wp-content/uploads/2015/01/800px-Wonton_1.jpg

Preparazione

Preparate il brodo
Riscaldate in una pentola capiente un filo d’olio di semi; fate saltare per un minuto lo zenzero tagliato a fettine o grattugiato. Aggiungete lo zucchero, il mirin e la salsa di soia. Fate cuocere il tutto per un minuto a fiamma bassa. Incorporate il brodo e tenete in caldo.

Preparate il ripieno mescolando fra loro gli ingredienti.
Mettete una cucchiaiata di ripieno al centro del quadrato, facendo attenzione che il raviolo si possa chiudere bene. Chiudete e ripiegate il wonton. Ungete leggermente l’esterno dei won ton e cuoceteli a vapore per 12 minuti circa. Una volta cotti trasferiteli nel brodo e aggiungete qualche filo di erba cipollina, quindi continuate la cottura per un altro minuto.

Servite caldo.

Leggi anche

won ton soup (2)

Wonton soup
Wonton soupultima modifica: 2015-01-05T23:59:47+00:00da patiba
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.