La ricetta per il coniglio in porchetta

.

Come sempre ho gironzolato per il web alla ricerca di sapori dalle lontane origini e, questa volta, ho trovato la ricetta tradizionale per il coniglio in porchetta, un secondo i cui sapori sono decisi ed intensi e che arriva dalla tradizione gastronomica delle Marche. Io lo conosco bene, perchè anch’io sono marchigiana, per metà. Era il piatto dei giorni di festa e il suo profumo invitante si spargeva per tutta la casa imprimendosi nei nostri ricordi di bambini.
Ancora una volta voglio condividerla con voi che, fedelmente, seguite il blog e che, perciò, ringrazio!

 Ingredienti

1 coniglio disossato 100 g di pancetta in fettine sottili 100 g di pancetta affumicata a cubetti 100 g di prosciutto crudo 200 ml di aceto di vino rosso 1 bicchiere di vino bianco secco 1 spicchio d’aglio Prezzemolo tritato q.b. Rosmarino q.b. Olio extravergine d’oliva q.b. Sale q.b. Pepe q.b.

 Preparazione

Disossate il coniglio se non l’avete acquistato già pronto, evisceratelo, pulitelo per bene e sciacquatelo, dopodiché ponetelo a marinare per circa 1 ora in abbondante acqua fredda e aceto.
Trascorso il tempo, fate dorare in una padella antiaderente uno spicchio d’aglio sbucciato, la pancetta a cubetti e il prosciutto crudo in pezzetti, condite con sale e pepe e lasciate cuocere per qualche minuto.

Farcite il coniglio, dopo averlo fatto sgocciolare, con il ripieno preparato in padella e chiudetelo cucendolo con un filo per alimenti affinché la farcia non fuoriesca durante la cottura. A questo punto avvolgete le fettine di pancetta attorno al coniglio ripieno e trasferitelo poi in una teglia unta con dell’olio.
Fate rosolare il coniglio a fuoco moderato, sfumandolo con il vino bianco e con 1 bicchiere d’acqua, dopodiché inseritelo in forno già caldo a 180°C per circa 1 ora e mezza, avendo cura di girarlo su se stesso durante la cottura e di bagnarlo con il sughetto.

Al termine della cottura il vostro coniglio in porchetta è pronto: conditelo con pepe, sale, prezzemolo tritato e rosmarino a piacere e servitelo guarnito con il sughetto di cottura.

 Vino

Rosso Conero (Marche), Rosso Piceno Superiore (Marche), Teroldego Rotaliano (Trentino), Cabernette Sauvignon (Friuli), Schioppettino (Friuli), Aglianico (Basilicata), Sangiovese di Romagna.

Leggi anche

oca coniglio porchetta

Oca e coniglio in porchetta

La ricetta per il coniglio in porchetta

 

La ricetta per il coniglio in porchettaultima modifica: 2014-06-23T22:08:09+02:00da patiba
Reposta per primo quest’articolo