Nidi di agretti con uova di quaglia e salsiccia marchigiana alle spezie

Soda inermis è una pianta comunemente nota come barba di frate, lischi, liscari, rospici, roscani, arescani, riscoli. Le foglie e i fusti di S. soda sono commestibili e, principalmente le piantine giovani e i germogli, largamente usate in cucina. La pianta è utilizzata soprattutto nella dieta mediterranea, e in particolare in Italia (dove è una verdura nota con il nome di barba del frate o agretti) e in Spagna (dove è nota con il nome di barrilla). È diffusa anche nella cucina anglosassone, dove viene chiamata con il nome italiano di agretti. In Romagna viene popolarmente chiamata “lischi” o “liscari”. Nelle Marche è nota come “rospici”, “roscani” o “arescani”. In Umbria invece prende il nome di “riscoli”

.

Ricette con erbe primaverili

mezze-penne-con-asparagi-selvatici-di-bosco-L-Ing4b1ortiche come pulire.

.

.

 

.

.

 

Uova di quaglia nel nido con salsiccia marchigiana alle spezie

Ingredienti per 4 persone
  • 600 gr. di agretti (o spinaci),
  • 4 uova di quaglia,
  • 2 salsicce marchigiane (all’impasto viene aggiunto vino rosso e spezie: pepe, peperoncino, coriandolo, finocchio, noce moscata e zucchero (destrosio, saccarosio),
  • una cipolla rossa piccola di Tropea,
  • parmigiano grattugiato,
  • olio extravergine d’oliva (e.v.o),
  • sale se occorre,
  • vino bianco secco.
Preparazione

Pulire e lavare gli agretti come descritto qui (o gli spinaci).

  1. Tritare grossolanamente la cipolla.
  2. Spellare la salsiccia e spezzettarla.

1 crostata-uova quaglia1 nidi uova-di-quaglia salsiccia-2 nidi uova-di-quaglia salsiccia-

 

 

 

.

In una padella antiaderente rosolare i pezzetti di salsiccia in un cucchiaio di olio, aggiungere la cipolla tritata e fatela appassire, sfumando con poco vino bianco secco. Versare gli agretti con pochissima acqua e fateli insaporire per 3 minuti circa. Mescolate e controllate la sapidità.

3 nidi uova-di-quaglia salsiccia-4 nidi uova-di-quaglia salsiccia-6 nidi uova-di-quaglia salsiccia-

 

 

 

 

Ricoprite una teglia con carta da forno e spolveratela con parmigiano grattugiato. Adagiate sopra gli agretti conditi e arrotolateli, quindi praticate un buco al centro, così da formare un nido. Nel buco rompete 1 uovo di quaglia, facendo attenzione che il tuorlo non si disfi. Cospargete del parmigiano grattugiato e mettete in forno caldo a 180 gradi per 10 minuti.
Aiutandovi con una palettina trasferite i nidi nel piatto di portata caldo

Variante

In questo modo si possono usare altre verdure (spinaci, biete, ecc.) e uova di gallina. Il nido sarà di dimensione più grande e potrà essere cotto in pirofile o tegamini, mono porzione, leggermente unti. Saranno quindi serviti direttamente ai commensali, anche in sostituzione del “primo”.

Vino

Frascati (Lazio), Trebbiano (Romagna), Orvieto (Umbria), Verdicchio (Marche).

agretti (2)

Uova di quaglia nel nido con salsiccia

Come pulire gli Agretti e prepararli con la salsiccia o lo speck

Spaghetti integrali con gamberi e agretti (barba di frate, lischi, liscari, rospici, roscani, arescani, riscoli)

Nidi di agretti con uova di quaglia e salsiccia marchigiana alle spezieultima modifica: 2014-12-23T05:31:00+01:00da patiba0
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento