Nel bar in casa i bicchieri e l’attrezzatura giusta

Drinks e Cocktails
.
Cosa occorre avere nel bar

Il bar in casa, il nostro angolo bar non è soltanto un insieme di bottigllie scelte un po’ a caso, ma è un momento della nostra vita. Il bar vuol dire amici, compagnia: le bottiglie possono stare anche in cucina, in frigo, in cantina, ma occorre una scelta oculata di quello che è meglio avere in casa. Un bar completo non si crea in un attimo, ma nasce a poco a poco arricchendosi di volta in volta di un vino, di un liquore, di uno spumante, di una bibita; si inventano nuovi cocktail e nuovi aperitivi.

Il bicchiere giusto

  • Ballon   Viene utilizzato per il servizio dei grandi distillati da meditazione(cognac, calvados, armagnac, brandy, rhum). Deve essere di forma contenuta per non disperdere i profumi
  • Bicchiere da grog E’ un bicchiere in vetro resistente dove vanno servite tutte quelle bevande scaldateo alle quali si aggiunge acqua bollente
  • Bicchiere fantasia Da molto tempo questo tipo di bicchiere gigante, a calice e a forma conica viene usato per long drink di 300 grammi e con dentro grossi cubi di ghiaccio.
  • Calice Irish Classico bicchiere che serve per preparazioni come l’Irish Coffee. Indicato anche per altri hot drink come punch e grog. Il gambo permette la presa senza scottarsi le dita.
  • Calice Il calice, oltre che per servire i grandi vini, può essere utilizzato per la sangria, e alcuni cocktail a base di succo di agrumi distillato.
  • Copita Bicchiere per vini liquorosi, come Porto, Sherry, Marsala, adatto anche per vermouth dolci. E’ utilizzata anche come bicchiere per i flip, cocktail che prevedono tra gli ingredienti anche il rosso d’uovo, oppure i sour, con succo di limone e shakerati.
  • Coppa Champagne Coppa larga, ideale per il servizio degli spumanti dolci come moscato e malvasia, oppure per il Cocktail Champagne.
  • Coppetta da cocktail Molto utilizzata per i cocktail short, cioè corti, serviti senza ghiaccio. E’ l’ideale per drink piuttosto alcolici come il Martini. Contiene circa 10 cl.
  • Doppia coppetta da cocktail Perfetta per cocktail rinfrescanti, serviti senza ghiaccio e preparati con ingredienti non eccessivamente alcolici (come vini, succhi, creme). Permette una dose quasi doppia rispetto al cocktail classico.
  • Flüte Indicato per spumanti o champagne secchi, oppure per la preparazione degli sparkling: una categoria di cocktail leggeri a base di spumante e frutta fresca, come Bellini, Puccini, Mimosa.
  • Globet Il Goblet o calice grande è indicato per drink con ghiaccio tritato o spezzettato come lo Sherry Cobbler e per i crusta, ovvero i cocktail in cui il bicchiere va bordato con lo zucchero.
  • Old Fashion L’americano Old Fashion viene utilizzato per i drink on the rocks (che significa: sul ghiaccio).
  • Per pousse cafè Nonostante, erroneamente, questo tipo di bicchiere venga usato per servire la vodka, è il più indicato per la realizzazione di pousse café (che si preparano con distillati, liquori colorati e sciroppi, i quali vengono versati tenendo conto del grado alcolico e peso.specifico, in modo che non si mescolino tra loro e formino così digestivi a strati di vari colori).
  • Tumbler
  • Il tumbler basso si servono drink con abbondante ghiaccio a cubetti e senza aggiunta di acque gassate.
  • Il Tumbler medio è il classico bicchiere per il “Whisky and soda”; vi si possono servire, inoltre, sprmute di agrumi, succo di pomodoro e di frutta.
  • Il Tumbler alto o Collins è l’ideale per il doppio whisky, i long drink e le acque minerali.
  • Zombie Viene usato principalmente nella preparazione degli omonimi drink, piuttosto alcolici e abbondanti. Tuttavia può essere utilizzato per i long drink di fantasia, dalle decorazioni di frutta esotica infilata nello spiedino.

//ierioggiincucina.myblog.it/wp-content/uploads/sites/233457/2013/07/cocktails.jpg

.

L’attrezzatura occorrenteimages

  • 1 shaker si utilizza per preparare cocktail che richiedono un’energica scossa. Ne esistono due versioni, una americana composto da due elementi conici in vetro e acciaio ed una continentale formata da tre copri: contenitore, tappo e filtro. Si utilizza per tutti i cocktail a base di frutta, panna, uova.
  • 1 mixer bicchiere in vetro, si utilizza per preparare cocktail con ingredienti da mescolare come vini liquorosi.
  • 1 cucchiaio per mixer viene utilizzato per varie funzioni, per la miscelazione dei cocktail non shakerati, per brinare il vetro dei bicchieri, e per pestare: zucchero, frutta e menta fresca, utilizzando la parte in basso che si chiama mugler. La vite senza fine che costituisce lo stelo, serve a far roteare il cucchiaio
  • 1 stir usato per mescolare i drink e i cocktail all’interno del mixing glass o direttamente nei bicchieri.
  • 1 coltello per agrumi
  • 1 grattugia
  • 1 dosatore
  • 1 strainer filtro a molla da utilizzarsi con il mixing glass, trattiene il ghiaccio quando si versa il cocktail nel bicchiere.
  • 1 paletta per il ghiaccio può assumere varie forme, serve per afferrare il ghiaccio da utilizzare nei cocktail.
  • 1 coltello per le scorzeattrezzatura per cocktail bar
  • 1 scavino
  • 1 rigalimoni
  • 1 pelapatate
  • 1 sifone del seltz con relative bomboline
  • 1 pinza per il ghiaccio
  • 1 tappo ermetico
  • 1 cavatappi
  • 1 secchiello per il ghiaccio
  • 1 secchiello per lo champagne
  • Una serie di spezie da bar: cannella, noce moscata, chiodi di garofano, pepe di Caienna macinato finissimo, ecc.  
  • Per guarnire: olive, foglie di menta, fette di limone, fette di arancia, ecc.

Come si beve? Il galateo dell’alcoolCome si beve Il galateo dell'alcool Outlier

Gli aperitivi

  • Le bevande più adatte ad essere servite come aperitivo sono il bitter, il vermouth, lo cherry o il whisky.
  • Alle signore che non bevono alcolici si offrirà del succo di pomodoro condito con sale, pepe e limone, oppure una spremuta di arance.
  • Gli aperitivi si servono prima dei pasti, accompagnati da cubetti di ghiaccio e acqua minerale o seltz
  • La padrona di casa porgerà il bicchiere direttamente da mano a mano.
[segue]

Il Ghiaccio

  • cubetto troncoconico pieno
  • cubetto frantumato pronto per cocktails
  • ghiaccio in scaglia piatta
  • ghiaccio secco per l’effetto vapore

“Come fare il ghiaccio trasparente e non opaco come di solito sono i cubetti che ci facciamo in casa. Il segreto è prendere dell’acqua possibilmente già filtrata dalle impurità poi bollirla per due volte. In questo modo (almeno da come dicono nel video) si elimina l’aria dissolta nell’acqua e si scompongono alcuni minerali.”

“Absynth fire (681831758)” di Ricardo Liberato – Absynth fire. Con licenza CC BY-SA 2.0 tramite Wikimedia Commons 
Bicchieri attrezzatura x bar
Nel bar in casa i bicchieri e l’attrezzatura giustaultima modifica: 2013-07-05T10:17:00+02:00da patiba
Reposta per primo quest’articolo