Caràmai col pien, Calamari ripieni, la ricetta in dialetto veneto

La ricetta in dialetto veneto su carta paglia – “Veneto in bocca” Il Vespro 1976

calamari ripieni fritti veneto

 

Ingredienti

Se i calamari sono grandi ne basta uno a testa

8 calamari, 100 gr, di prosciutto magro, 2 spicchi d’aglio, 6 cucchiai di pangrattato, 100 mg. di vino bianco secco, 2 uova, prezzemolo, olio di oliva extra vergine, sale e pepe.

Preparazione

Pulite i calamari eliminando le interiora, gli occhi, il becco. Occorre lavarli e stralavarli bene dentro e fuori sotto acqua corrente.
Poi tagliate la testa e anche i tentacoli che vanno tritati assieme a aglio, un po’ di prezzemolo. Metteteli in padella a rosolare con olio. Aggiungete il prosciutto tritato e il pangrattato. Versate il vino bianco secco e fatelo evaporare. Portate a cottura. Togliete l’aglio e trasferite il resto in una ciotola e fate raffreddare. Poi aggiungete al composto le uova, un trito di prezzemolo, il pangrattato, sale e pepe. Amalgamate bene. Riempite i calamari con il composto ottenuto. Chiudete i calamari con uno stuzzicadenti.
Mettete un padella e friggete in olio caldissimo e abbondante per circa 10 minuti. Raccogliete i calamari e fateli sgocciolare. Adagiateli nel piatto di portata e cospargete con il prezzemolo tritato.

Vino

Vini bianchi giovani di medio corpo, piacevolmente rinfrescanti, come Vermentino, Ribolla gialla, Falanghina, Passerina, Greco di Tufo, Cirò DOC bianco; Colli Berici Bianco frizzante DOC bianco.

File:Calamares rellenos.jpg

Cumi Asin 1.jpg [[File:Cumi Asin 1.jpg|Cumi_Asin_1]  Calamares rellenos.jpg [[File:Calamares rellenos.jpg|Calamares_rellenos]]
Caràmai col pien, Calamari ripieni, la ricetta in dialetto venetoultima modifica: 2023-11-29T17:38:06+01:00da patiba0
Reposta per primo quest’articolo