Crema di patate americane con i broccoli

 –

La patata dolce, conosciuta anche come patata americana e meno comunemente come batata, è originaria nelle regioni tropicali in America del sud.
Nonostante il nome diffuso di patata dolce o americana, il rapporto con le patate comuni è minimo, in quanto appartengono alla famiglia delle Solanaceae, come i pomodori.
Le patate dolci possono essere fritte e cotte in forno, inoltre sono un delizioso ingrediente per zuppe, gnocchi, dolci, dolcetti, torte, infatti costituscono un’ottima alternativca alle patate comuni.
Ingredienti per 4 persone

500 gr. di broccoli, 2 patate americane, 1 cipolla bianca, 1 carota, 4 cucchiai di panna di soia (o yogurt greco), 700 ml. circa di brodo vegetale, 2 fette di pane, olio extravergine d’oliva qb, sale e pepe.

Preparazione

Pulite i broccoli eliminando i gambi e divideteteli in cimette. Pelate le patate e la carota e tagliatele a cubetti, Tritate la cipolla.In un tegame fate appassire la cipolla nell’olio, poi aggiungete le patate, la carota e i broccoli e fate insaporire per qualche minuto. Versate il brodo vegetale, salate, coprite e lasciate cuocere su fuoco dolce per 35 minuti circa.  Nel frattempo togliete la crosta alle fette di pane e tagliatele a cubetti; passatele in forno, o in padella con pochissimo olio, per pochi secondi e teneteli al caldo.Passate le verdure al frullatore ad immersione, lasciate cuocere ancora per qualche istante, quindi togliete dal fuoco. Aggiungete  la panna di soia (o lo yogurt greco) e mescolate delicatamente.Servite la crema calda, con i cubetti di pane abbrustoliti, un pizzico di pepe macinato al momento ed un giro d’olio.

Vino 

Catarratto bianco di Sicilia, Prosecco (Veneto), Pinot bianco dell’Alto Adige,  Alto adige Müller Thurgau (Riesling Sylvaner), Chardonnay Alto Adige, Traminer doc dell’Alto Adige.

patate americane broccoli vellutata (2)

 Crema di patate americane con i broccoli
Crema di patate americane con i broccoliultima modifica: 2015-12-12T08:53:20+01:00da patiba
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.