Confezionare i regali San Valentino: LEI e LUI

Confezionare i regali per San Valentino: per LEI e per LUI

↑Nella foto sopra, tutto è giocato sui toni del bianco e del rosso, ma con un pizzico di nero.

↓Nelle foto sotto, i regali sono avvolti in fascinosi foulard (Furoshiki).

Furoshiki  

Come confezionare regali con foulard (5)Come confezionare regali con foulard

 

 

 

 

.

Come confezionare regali con foulard-regali-

Proposte originali per San Valentino.

Confezionare i regali per LEI

LEI gradirà un regalo avvolto in carta delicatamente fiorita. Rose e fiori antichi infiocchettati da nastri e organza.

Clicca sulle immagini per vederle ingrandite

06-12-2012_16_26_12.JPG
06-12-2012_16_26_22.JPG
06-12-2012_16_26_44.JPG
06-12-2012_16_25_46.JPG
13-02-2013_11_02_31.JPG
20-07-2009_13_26_25.JPG
esa_-_Copia.JPG
f117.JPG
Confezionare i regali per LUI

 Per LUI sono più indicate incarti a tinta unita con materiali ricercati come la carta pergamena o la carta di riso. I fiocchi saranno a colori vivavi ed in contrasto ma tutti rigorosamente di raso.

Come confezionare le bottiglieCome confezionare le bottiglieCome confezionare le bottiglie

 .

 

07-03-2013_09_45_38.JPG
07-03-2013_09_45_49.JPG
07-03-2013_09_45_58.JPG
07-03-2013_15_51_06.JPG
cilindro.JPG
20-07-2009_13_44_51_-_Copia.JPG
3781.JPG
tulipano0.JPG
La festa di San Valentino ricorre annualmente il 14 febbraio ed oggi è conosciuta e festeggiata in tutto il mondo. Tale tradizione fu diffusa dai benedettini, primi custodi della basilica dedicata al Santo in Terni, attraverso i loro monasteri prima in Italia e quindi in Francia ed in Inghilterra Molte tradizioni legate al santo sono riscontrabili nei paesi in cui egli è venerato come patrono. Sono molte le leggende entrate a far parte della cultura popolare, su episodi riguardanti la vita di san Valentino:
  • Una di esse narra che Valentino, graziato ed “affidato” ad una nobile famiglia, compì il miracolo di ridare la vista alla figlia cieca del suo “carceriere”: Valentino, quando stava per essere decapitato, teneramente legato alla giovane, la salutò con un messaggio d’addio che si chiudeva con le parole: «…dal tuo Valentino…».
  • Un’altra, di origine statunitense, narra come un giorno il vescovo, passeggiando, vide due giovani che stavano litigando ed andò loro incontro porgendo una rosa e invitandoli a tenerla unita nelle loro mani: i giovani si allontanarono riconciliati. Un’altra versione di questa storia narra che il santo sia riuscito ad ispirare amore ai due giovani facendo volare intorno a loro numerose coppie di piccioni che si scambiavano dolci gesti d’affetto; da questo episodio si crede possa derivare anche la diffusione dell’espressione piccioncini.
  • Secondo un altro racconto, Valentino, già vescovo di Terni, unì in matrimonio la giovane cristiana Serapia e il centurione romano Sabino: l’unione era ostacolata dai genitori di lei ma, vinta la resistenza di questi, si scoprì che la giovane era gravemente malata. Il centurione chiamò Valentino al capezzale della giovane morente e gli chiese di non essere mai più separato dall’amata: il santo vescovo lo battezzò e quindi lo unì in matrimonio a Serapia, dopo di che morirono entrambi.
“A (136)” di Aysha butti – Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons
Confezionare i regali San Valentino: LEI e LUI
Confezionare Fiori e Piante

Come confezionare Fiori e Piante

Anche un mazzo di fiori o una semplice pianta possono trasformarsi in regali graditi se avvolti in una nuvola di carta e decorati con nastri colorati, oppure confezionati in modo semplice ma originale.

Clicca sulle Immagini per vederle Ingrandite
06-12-2012_16_26_12.JPG
06-12-2012_16_26_22.JPG
06-12-2012_16_26_44.JPG
06-12-2012_16_25_46.JPG
Per dono (detto anche regalo o presente) si intende il passaggio di proprietà di un bene da un soggetto ad un altro senza una compensazione diretta che deriverebbe dallo scambio commerciale con un altro bene o servizio dotato di valore economicamente valutabile, anche se il dono stesso può comportare un’aspettativa di reciprocità, o un ritorno in termini di prestigio o simili. In molte società umane, il gesto di scambiarsi doni a vicenda contribuisce alla coesione sociale. Per estensione, il termine “dono” si può riferire a qualunque cosa fatta liberamente e spontaneamente, atta a rendere l’altro più felice o meno triste, come ad esempio un favore, un atto di perdono o di gentilezza.Wikipedia
  1. “Malahide Train Station (6867628874)” di Miguel Mendez from Malahide, Ireland – Malahide Train StationUploaded by russavia. Con licenza CC BY 2.0 tramite Wikimedia Commons
  2. “Blumengesteck Baustelle” di Geolina163 – Opera propria. Con licenza CC BY-SA 4.0 tramite Wikimedia Commons
Confezionare Fiori e Piante

 

Confezionare i regali: Il sacchetto di carta

Come confezionare i regali: Il sacchetto di carta

Fantasie natalizie

Se quest’anno a Natale vi ritrovate con più inventiva che denaro, provate a impacchettare i regali in deliziose confezioni fatte da voi in assoluta economia. Lasciatevi guidare dalla fantasia e create una molteplicità di graziosi confezioni, tenendo presente che le migliori sono quelle in sintonia con la personalità di chi deve ricevere il dono.

Confezioni scintillanti:
Ravvolti in lucenti colori natalizi, i regali risultano davvero impreziositi. Divertitevi dunque a trasformare semplici sacchetti della spesa in confezoni regalo che tutti saranno ansiosi di aprire.

Occorrente
Un sacchetto di carta metallizzata, vernice dorata o argentata, nastro biadesivo, un foglio di carta bianca per coprire la stella, una taglierina, un tagliere o del cartone.

Preparazione

  1. Ritagliate la stella: Sistemate il tagliere o il cartone all’interno del sacchetto, poi, usando il modello della stella grande e una taglierina, ritagliate la decorazione su un lato del sacchetto. Ornate i bordi con vernice o polverina argentata.
  2. Applicare il cartone: Tagliate un quadrato 15×15 cm. di carta bianca. Applicatelo con nastro biadesivo sul ritaglio a forma di stella all’interno del sacchetto

03-12-2012 15;02;39 - Copia.JPG

Preparare questi sacchetti con la stella non è difficile: il segreto sta nell’esecuzione accurata e nella scelta di elementi decorativi azzeccati. Il sacchetto potrebbe assumere un aspetto ancor più grazioso se dal ritaglio sbucasse un piccolo orsetto o un Babbo Natale.

Riducete o ingrandite i disegni per adattarli alle dimensioni dei vostri regali. I modelli possono essere ricalcati diretttamente sulla carta con cui impacchetterete il regalo oppure trasferiti prima su un cartoncino. Quest’ultima è una soluzione particolarmente indicata se desiderate riprodurre più volte il disegno.

Schemi natalizi

come confezionare,regali,sacchetto,stella,taglierino,natale,cartaClicca sull’Immagine per vederla Ingranditacome confezionare,regali,sacchetto,stella,taglierino,natale,carta

 Confezionare i regali: Il sacchetto di carta
Confezionare i regali per la Festa del Papà

Confezionare i regali per la Festa del Papà

.

Al papà un regalo serio ed importante, avvolto in carta seria ed importante,… ma addolcito con un fiocco allegro per un papà spensierato.

Clicca sull’immagine per vederla ingranditi
3781.JPG
07-03-2013_09_45_58.JPG
07-03-2013_09_45_49.JPG
13-02-2013_11_02_08.JPG
bottiglie regali Geschenk_Weinflasche
20-07-2009_13_26_25.JPG
20-07-2009_13_28_20_-_Copia.JPG
20-07-2009_13_44_51_-_Copia.JPG
cilindro.JPG
20-07-2009_23_40_04.JPG
07-03-2013_15_51_06.JPG
tulipano0.JPG
 REGALI
bottiglie regali Geschenk_Weinflasche
La festa del papà (o festa del babbo) è una ricorrenza civile diffusa in tutto il mondo. In molti Paesi la ricorrenza è fissata per la terza domenica di giugno come negli Stati Uniti, ma volendo si può festeggiare anche l’ultima domenica di luglio. In molti Paesi di tradizione religiosa cattolica la festa è invece celebrata il 19 marzo, giorno associato dalla Chiesa a san Giuseppe padre putativo di Gesù Cristo.
La festa del papà, come la intendiamo oggi, nasce nei primi decenni del XX secolo, complementare alla festa della mamma per festeggiare la paternità e i padri in generale. La festa è celebrata in varie date in tutto il mondo, spesso è accompagnata dalla consegna di un regalo al proprio padre.
La prima volta documentata in cui fu festeggiata sembrerebbe essere il 5 luglio 1908 a Fairmont (Virginia Occidentale) |Fairmont]] in Virginia Occidentale, presso la chiesa metodista locale.Fu la signora Sonora Smart Dodd la prima persona a sollecitare l’ufficializzazione della festa; senza essere a conoscenza dei festeggiamenti di Fairmont, ispirata dal sermone ascoltato in chiesa durante la festa della mamma del 1909, Lei organizzò la festa per la prima volta il 19 giugno del 1910 a Spokane (Washington). La festa fu organizzata proprio nel mese di giugno perché in tale mese cadeva il compleanno del padre della signora Dodd, veterano della guerra di secessione americana. […]