Christmas Cracker, segnaposto sorprendente

UK Christmas Cracker, segnaposto “sorprendente”

.

In Italia la tradizione ancora non li vede protagonisti sulle tavole delle feste, ma in Inghilterra piuttosto che in paesi quali Canada e Nuova Zelanda rientrano appieno nell’atmosfera festaiola del Natale.
Il nome già dice tutto. Fortemente onomatopeico ricorda il suono che viene prodotto nel momento dell’apertura delle “caramelle di cartone”.

«La tradizione vuole che siano stati inventati da Thomas J. Smith, un panificatore di dolci nuziali, nella Londra nel 1847. Nel 1840, Smith andò a Parigi dove vide dei dolcetti avvolti da una carta colorata e legati alle estremità. Questi dolcetti gli piacquero così tanto che ne importò l’idea in Inghilterra. Incontrò qui un discreto favore ed i Christmas Cracker divennero comuni regali. Smith pensò di inserire delle striscioline di carta con dei messaggi ispirandosi ai biscottini porta fortuna cinesi. Infine, un giorno, mentre si trovava dinnanzi ad un caminetto, senti lo strepitio della legna ed ebbe un’idea; riuscire a riprodurre lo scoppiettio nei suoi dolcetti ed alla fine ci riuscì.

.

preparazione,occorrente christmas crackers,snap,botti,caroncino0,carta da regalo,nastrini,fiocchi,incollare,segnaposto

Dapprima i Christmas Cracker furono chiamati ‘Cosaques’ dal nome delle fruste dei Cosacchi. Solo qualche anno più tardi, la denominazione passò a Christmas Crackers.
Da qui a poco a poco i Christmas Cracker si diffusero e ben presto furono molti i produttori impegnati nella produzione di cracker colorati in confezioni multiple. In questo periodo anche tale Tom Smith si diede alla produzione “industriale” dei Christmas Cracker aprendo presto la sua Tom Smith Crackers. Fu proprio Tom Smith a segnare un altro passo nella storia della produzione dei Christmas Cracker: introdusse infatti la tradizione di inserire piccoli gadget o regalini all’interno delle caramelle.»
La tradizione giunge sino ai nostri giorni con i Christmas Cracker che non possono mancare sulla tavola natalizia, non solo come elementi di decorazione, ma anche come buon auspicio. Tradizione vuole che il Cracker debba essere aperto da due persone, ciascuna che tira un lembo della caramella, ma solo colui che rimane con la parte maggiore del Cracker se ne aggiudica il contenuto.
Alessandra. Fonte: http://tgseurogroup.wordpress.co
preparazione,occorrente christmas crackers,snap,botti,caroncino0,carta da regalo,nastrini,fiocchi,incollare,segnaposto

 

 Come realizzare un Christmas Cracker

OCCORRENTE
per 1 cracker senza botto
Il tubo di cartone di 1 rotolo di carta da cucina (Scottex), un foglio di carta da regalo, nastro per pacchi, caramelle o altra sorpresina (pupazzino, giocattolino, letterina, bigliettino augurale) da inserire all’interno, colla, taglierina e forbici. Oltre al regalino aggiungete tanti coriandoli.
Se volete il botto, online si trovano crackers snap, speciali strisce scoppiettanti.

PREPARAZIONE
Dividete il tubo del rotolo di carta da cucina in tre parti lasciando la più lunga al centro e le due laterali della stessa misura.

Incollate i tre rotoli su un foglio di carta da regalo: la carta da regalo deve essere della misura del diametro del tubo. Arrotolate la carta, intorno al tubo. Strigete la carta tra i rotoli, e fate un fiocco con il nastro.

Inserite all’interno il regalino e i coriandoli. Infine, chiudete anche la seconda parte.

Christmas Cracker segnapostoChristmas Cracker  segnapostoChristmas Cracker  segnaposto (2)Christmas Cracker segnaposto (2).

.

.

.

Il cracker fai-da-te è pronto!

preparazione,occorrente christmas crackers,snap,botti,caroncino0,carta da regalo,nastrini,fiocchi,incollare,segnaposto

  • Potete personalizzarlo aggiungendo un bibliettino con il nome dell’invitato e/o un disegnino fatto dai vostri bambini.
  • Ancora più divertente: oltre al regalino aggiungete tanti coriandoli, al momento della rottura del pacchettino la pioggia colorata rallegrerà ulteriormente.
  • Alla fine del pranzo del giorno di Natale, due persone tirano, ciascuna dal proprio lato. Così il crackers si strappa e chi rimane con la parte più lunga prende il regalino!
Christmas cracker table.jpg
“Christmas cracker table” di Amelia Wells – Con licenza CC BY 2.0 tramite Wikimedia Commons –  /File:Christmas_cracker_table.jpg
Christmas Cracker, segnaposto sorprendente
Pranzo Festa della Donna da Carolina e Marinella

Pranzo per la Festa della Donna da Carolina e Marinella

In occasione dell’8 marzo Carolina e sua mamma Marinella, non si sono smentite ed hanno preparato un pranzo allegro e primaverile.

donna marinella carolinatavola (2)segnaposto donna marinella carolinatavola.

.

.

.

In una nuvola giallo-mimosa, hanno servito in tavola tra l’altro:

Frittata con le erbe primaverili Insalatona con erbe primaverili e carciofi crudi Panini alle olive nereGelato Mimosa senza gelatiera.

.

.

.

frutta donna marinella carolina pane donna marinella carolinasegnaposto (4)bicchieri

.

.

.

.

Clicca sulle immagini per vederle ingrandite
Pranzo Festa della Donna da Carolina e Marinella
L’8 Marzo non è una “festa” ma una ricorrenza, per non dimenticare..
L’origine della Festa dell’8 Marzo risale al 1908, quando, un gruppo di operaie di una industria tessile di New York, scioperò come forma di protesta contro le terribili condizioni in cui si trovavano a lavorare.
Lo sciopero proseguì per diverse giornate, ma fu proprio l’8 Marzo che, la proprietà dell’azienda bloccò le uscite della fabbrica, impedendo […]
Indice ricette, menù, suggerimenti e tanto altro
Curiosità

[segue]

Alberello natalizio di carta da giornale

Delizioso alberello natalizio di carta di giornale

.

Tempo di crisi, tempo di risparmio e di riciclo.

Tutti abbiamo in casa belle riviste patinate che poi gettiamo una volta lette. Quest’anno, invece, trasformiamole in un decoro per le prossime feste. Ne possiano fare diversi e di diverso formato. Utilizzando un giornalino, possiamo farne dei segnaposti: sulla punta dell’alberello metteremo il nome del convitato scritto su un cartoncino e fermato con uno spillo.

Ecco come fare l’ alberello, che avrà dimensioni diverse secondo il formato della rivista.

Occorrente

 

  • 1 rivista per alberello.
  • 1 po’ di pazienza
 Esecuzione

Cliccate sull’immagine per vederla ingrandita

  • Sfogliate e piegate una pagina alla volta.
  • Le piegature dovranno partire tutte dal vertice in alto.
  • Le linee nere (nn. 1-2-3-4) nella foto della pagina intera, sono le piegature che occorrono.

l natale albero (1)l natale albero (2)l natale albero (3)

 

 

 

  • La piegatura n. 1  va fatta verso l’esterno, le altre sono tutte verso l’interno.
  • Una volta piegate a dovere tutte le pagine mette in verticale e allargate le pagine fino a dare la forma di cono.

l natale albero (4)Natale albero (5)l natale albero (6).

.

.

  • Ho decorato l’alberello con una spilla, a forma di stella, tenendola aperta e infilando lo spillo nel vertice.
  • Potete personalizzarlo colorandolo con colori spray, glitter e quello che vi suggerisce la fantasia.
  • Fatto.

Buone Feste!

l natale alberello 0Alberello natalizio di carta da giornale
Segnaposto con tappi di sughero

Facili e carini i segnaposto con i tappi di sughero

.

Questi segnaposto sono semplici da realizzare e vanno bene per ogni occasione: le immagini e il colore dei nastri daranno il senso della festa (p.e. oro, rosso, verde, argento per le feste natalizie. Rosa, bianco, lilla e tutti i colori pastello per le feste pasquali. I colori più allegri per le feste dei bambini, E così via.

Alla fine del pranzo potranno restare all’ospite come ricordo della vostra festa.

 Occorrente per 1 segnaposto

1 tappo di sughero, immagini a tema (perfetti sono i biglietti augurali per la consistenza della carta), nastrini colorati, coltellino affilato, matita, forbici.

HPIM0025.JPG

 Preparazione

Ritagliate l’immagine che più vi piace e scriveteci su il nome del commensale.

HPIM0030.JPG

Se necessario, lavate e asciugate i tappi.
Con la matita tracciate una linea che tagli a metà il tappo nel senso che preferite.

HPIM0036.JPG

Con il coltellino incidete una sottile scanalatura (circa mezzo cm.) seguendo la linea tracciata con la matita, facendo attenzione a non tagliarvi. Inserite l’ immagine nella fessura incisa nel sughero.

HPIM0039.JPG

Legate il nastrino attorno al sughero, fate un bel fiocchetto e posizionate a tavola il segnaposto  così ottenuto.

  • Se decidete di incidere il tappo nel senso della lunghezza è necessario livellare la parte opposta al taglio perchè il sughero non rotoli.

preparazione,segnaposto,tappi di sughero,natale,tavola,pasqua,feste,compleanno

Segnaposto con tappi di sughero