penne sugo di salmone cavolo cappuccio rosso

Penne al salmone e cavolo cappuccio rosso

Ingredienti per 4 persone

400 gr. di pasta, 300 gr. di cavolo rosso, 400 gr. di salmone fresco,1 cipolla bianca, 1 spicchio d’aglio, brodo vegetale, parmigiano grattugiato (facoltativo), olio extravergine d’oliva, sale.

salmone

 

 

 

 

 

 

Preparazione 

Pulite il cavolo cappuccio: scartate le prime foglie esterne che si presentano più dure o danneggiate, lavatelo sotto un getto d’acqua fredda strofinandolo con le mani per eliminare le tracce di sporco. Affettatelo sottilmente a striscioline e lasciate riposare 10-20 minuti.

In una padella capiente, versate un giro d’olio e aggiungete la cipolla tritata e l’aglio. Soffriggete a fiamma bassa e quando la cipolla sarà appassita aggiungete il cavolo rosso. Salate e fate rosolare per due minuti. Quando comincia ad asciugarsi troppo aggiungete un po’ di brod vegetale.

Pulite il salmone, togliendo le lische e la pelle, e tagliatelo a dadini. Mettete i dadini di salmone in una padella dove avrete scaldato  l’olio con l’aglio, sfumate con il vino bianco secco e fate cuocere a fuoco vivo per qualche minuto. Regolate di sale.

Cuocete le penne e quando mancheranno 2 minuti alla fine della cottura, trasferitele nella padela con il salmone e aggiungete il cavolo rosso.

Mantecate la pasta aggiungendo acqua di cottura all’occorrenza. Quando le penne saranno pronte, togliete dal fuoco. Se volete, aggiungete il parmigiano e mescolate

Vino 

Vino bianco secco fermo. Sauvignon, Gewürstraminer, Vernaccia

penne sugo di salmone cavolo cappuccio rosso 2Foto Claudio, Fucecchio
1 gulasch Гуляш_78

Il Gulasch alla maniera della Petronilla

Bandiera dell'Ungheria  Il Gulasch è una preparazione per lo più semiliquida (zuppa), che i mandriani magiari cucinavano dentro un grande paiolo messo sopra un fuoco alimentato dalla legna all’aperto quando trasportavano i pregiati bovini grigi dalle lunghe corna, dalla pianura della pusta ai mercati di Moravia, Vienna e Norimberga

.

Altre ricette di Petronilla 1937

.

«Conoscete il “Gulasch”? No? Non l’avete mai assaggiato? Mai, quindi, fatto? Nemmeno sentito menzionare? È un piatto quasi quotidiano in tutta l’Ungheria. È un piatto di carne, assai piccante e quindi assai appetitoso; un po’, anche, lunghetto a fare, ma non mai molto costoso. È un piatto che, richiedendo per venire confezionato un pizzico di paprika (ossia di piccantissimi peperoni rossi polverizzati), potrà venir ammannito soltanto da chi potrà trovare paprika nelle locali drogherie.
È, soprattutto, un piatto che – se il marito amasse tutte le straniere novità, come tutte le ama il marito mio – bisognerà preparargli, per averne così in cambio uno di quei ” Grazie, cara ” che dritti dritti scendono fin dentro ai nostri cuori femminili.

.
2 ingredienti Gulasch_mit_Späzle_(6659954733)3 gulash dadini carne 2011-01-01-kesselgulasch-by-RalfR-304 gulasch

.

.

.

.
Siete 6 in famiglia? Comperate, allora, 8 etti di polpa di manzo, e possibilmente della parte del collo o del petto. Tagliatela in piccoli dadi, grossi circa quanto un uovo di piccione. Mettete a fuoco, in un tegame, 1 cucchiaio colmo di burro e 2 grosse cipolle (3-4 se piccole) affettate assai fine. Quando la cipolla si indorerà, unite 1 cucchiaio di farina bianca; e mescolate. Quando la farina sarà… scomparsa,  aggiungete la carne, un pizzico di sale, un pizzichino di pepe; mescolate; e coperchiate la casseruola. Unite, dopo 10 minuti, la rossa polvere di paprika; e ancora mescolate; e ancora coperchiate. Di paprika dovrete aggiungerne: un pizzichino piccolino (o una punta di cucchiaino) se in famiglia fossero stomachi delicati, vecchi e bambini; un pizzico (o mezzo cucchiaino) se in famiglia fossero tutti assai vegeti e sani; un pizzicone (o un cucchiaino colmo) se in famiglia abbondassero i bevitori ed i buongustai.
Dopo altri 10 minuti, coprite tutta la carne con abbondante brodo (od acqua); di nuovo coperchiate; e per 3 ore circa fate bollire a fuoco basso, cioè lento.
Poco prima di togliere la casseruola dal fuoco, scoperchiate; e quando, per l’evaporar dell’acqua, il sugo si sarà fatto denso e scuro, portate in tavola.
* * *
Com’è? Eccellente; ve l’assicuro; e se lo farete secondo le istruzioni mie (che per adattare l’ungherese piatto ai nostri stomachi italiani uso burro anziché strutto e lascio da parte aglio e comino) avrete di certo, come l’ho avuto io, uno di quei maritali “Grazie, cara” che scendono dritti dritti dentro al cuore.»

Vino

Amarone. Barbaresco. Barolo. Brunello di Montalcino. Cannonau. Morellino di Scansano. Sagrantino di Montefalco. Sangiovese.

Goulash di manzo, cavolo rosso e Thüringer Klöβe (polpette di patate della Turigia)

Petronilla, chi era?Ricette della Petronilla libri

  • PETRONILLA: svolse un ruolo importante negli anni delle ristrettezze economiche dovute alla guerra. Di fronte alla drastica riduzione dei beni alimentari disponibili, proponeva i suoi suggerimenti «sul modo di sbarcare il lunario mangereccio, consumando poco grasso, poco riso, poca pasta, poca farina e poco zucchero; spendendo pochetto ma….nutrendo bastevolmente»

Thüringer Klöβe, polpette di patate della Turingia

Stracòt ‘d mânz, Stracotto di manzo alla romagnola

I classici. Umidi al brodo: Spezzatino di manzo alla senape

Cinghiale in umido e patate

Ingredienti Di Katrin Gilger – Gulasch mit Späzle, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=89957527 dadini di carne in padellaDi Ralf Roletschek (talk) – Fahrradtechnik auf fahrradmonteur.de – Opera propria, FAL, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=12709848 paprika Di Judgefloro – Opera propria, CC0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=97490880 Di Nikkol – Opera propria, CC BY-SA 1.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=37905375 Di Sebastian Wallroth, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=30695310