Insalata di farro, feta, olive schiacciate e condite

Insalata di farro e feta con olive schiacciate e condite alla siciliana

.

 Ingredienti per 4 persone

200 gr. di farro, un rametto di rosmarino, un rametto di santoreggia, un finoccchio, una piccola cipolla bianca, 20 olive verdi schiacciate e condite¹ (in mancanza di queste usate olive verdi denocciolate), 3 pomodori, 100 gr. di feta², 4 cucchiai di olio evo, sale e pepe.

Preparazione

Sciacquate il farro e fatelo cuocere coperto d’acqua aggiungendo il rosmarino, la santoreggia e il sale, per 50 minuti. A fine cottura spegnete il fuoco e lasciate riposare per 10 minuti, scolate e lasciate raffreddare. Tagliate a spicchi i pomodori dopo averli lavati ed asciugati. Mondate il finocchio, lavarlo e tagliarlo a fettine sottili. Sbucciate la cipolla e tagliatela ad anelli.

Tagliate a dadini la feta. Raccogliete in una insalatiera tutti gli ingredienti preparati, unite il farro raffreddato. Condite con olio, sale e pepe, mescolate bene e lasciate insaporire per 30 minuti. Potete aggiungere 1 piccolo cespo di indivia riccia, lavata e sgrondata bene.
Servire.

Leggi anche

Insalata di farro, feta con olive schiacciate e condite Feta_Greece_formaggioAlivi cunzati (Olive condite) alla siciliana

 

.

Insalata di farro, feta, olive schiacciate e condite..
 
 
Cous cous al «salto»

Mai provato il Cous cous al «salto»?

.

Così, come ìl Risotto al «salto», che è una preparazione per riciclare in modo sopraffino il riso avanzato.

Ho pensato di trattare allo stesso modo il cous cous rimasto dal pasto precedente. Potete anche preparare il cous cous come il Risotto  «maritato».
Il principale ingrediente, in questo caso il cous cous, l’ho fatto saltare in padella con l’aggiunta di formaggio Feta e prezzemolo.

Naturalmente se non ne avete dell’ avanzato, preparate il cous cous come segue:

Come preparare il cous cous:
mettere a bollire l’acqua, saare e, appena raggiunta l’ebollizione, togliere dal fuoco. Aggiungere un cucchiaio d’olio, versare il cous cous e mescolare. Ricordate: acqua e cous devono essere in ugual quantità. Coprire per 5 minuti, poi aggiungere una noce di burro e sgranare con una forchetta.
.
      ..
.

 Quando il cosu cous è pronto proseguite come segue:

spargete un po’ di pane grattugiato su di un piatto; radunate sullo stesso piatto il cous cous, il Feta tagliato a cubetti ed il prezzemolo sminuzzato. Amalgamate il tutto, allargate e schiacciate il composto quanto è larga la padella, per ottenere una frittata o un tortino.

Mettete al fuoco, in una padella, un pezzo di burro e fatevi scivolare la “frittatina”, lentamente perchè non si rompa.

Lasciate cucinare per 5 minuti; capovolgete poi su di un piatto e spolverizzate leggermente la superficie non arrostita. Capovolgete di nuovo nella padella, nella quale si sarà già fatto disfare un altro po’ di burro. Lasciate cucinare il cous cous anche da questo lato e servite ben caldo e ben croccante.

Cous cous al «salto»

Cous cous al «salto»
Casarecce con cavolfiore verde e Feta

Casarecce con cavolfiore verde e Feta

.

¹Cavolfiore o cavolo verde o cimone
Il cavolfiore verde è parente del cavolfiore bianco, che però non essendo stato racchiuso all’interno delle foglie ha sviluppato la clorofilla. Tale clorofilla è importantissima per la produzione di emoglobina. Si coltiva da maggio fino a settembre. Si raccoglie dopo circa 90 giorni dal trapianto. Eccezionale qualità del fiore, compatto di un bellissimo colore verde. Arriva a pesare sino a 1,3 kg. Utilizzo principale Si consuma come contorno, lessato e condito con olio e aceto (o limone), conservato sottaceto, gratinato con la besciamella, fritto con la pastella, come condimento per la pasta o nelle minestre. Quando è particolarmente tenero e fresco, il cavolfiore è ottimo anche crudo: tagliato a fettine molto sottili e unito ad altre verdure in insalata. Crudo è anche più digeribile e salutare, perché conserva inalterate tutte le sue sostanze benefiche.
²La feta o il Feta greco,
formaggio tipico della cucina greca che si presta a tante preparazioni, è a base di latte di pecora o capra. Il formaggio Feta greco è per i greci come per noi il parmigiano. Celiachia: Non contiene glutine.
  Alimentipedia
Ingredienti e dosi per 4 persone

350 gr. di caserecce di Gragnano, 250 gr. di cavolfiore verde¹, 4 patate piccole, 200 gr. di formaggio Feta greco², 3 spicchio d’aglio, 3 acciughe, 1 peperoncino, brodo di carne q. b., olio extravergine d’oliva, sale e pepe nero.

 Preparazione

 

In una padella capiente rosolare l’aglio nell’ olio con le acciughe e il peperoncino intero. Pulite il cavolfiore, dividetelo in piccole cimette e lavatele. Pulire, pelare le patate e tagliarle a cubetti. In una pentola, portare a bollore acqua salata e gettarvi i cubetti di patate, poi le cimette di cavolfiore e cuocere su fiamma alta. Scolare e unire le verdure al condimento nella padella.

pasta cavolfiore (3)cavolfiorepasta cavolfiore (5)

 

.

 

.

Mescolare delicatamente e farle insaporire, aggiungendo il brodo necessario. Lessare la pasta in acqua bollente, scolarla al dente e aggiungerla alle verdure in padella. Mescolare bene e delicatamente.

pasta cavolfiorepasta cavolfiore (6)pasta cavolfiore (7)

.

.

.

.

Tagliare la Feta e cospargerla sulla pasta e mescolare delicatamente. Insaporire con una macinata di pepe nero e il sale. Servite le caserecce ben calde. Oppure, passare la pasta condita, in una teglia e gratinare in forno.

 Vino 

 

Il vino da abbinare è preferibilmente rosso, giovane, secco e fresco.

caserecce,maccheroni,cavolo,gragnano,feta,cavolfiore,lessare,sale

 

Casarecce con cavolfiore verde e Feta

Insalata rustica con riso e feta

Insalata rustica con riso e feta

.

Grecia Grecia

La o il feta (φέτα) è il formaggio tradizionale greco, a pasta semidura ma friabile, bianchissimo e leggermente salato (rimane a mat Feta_Greece_formaggiourare in salamoia per un periodo che varia dai due ai tre mesi). Tradizionalmente ottenuto con latte di pecora e caglio.Oltre a essere l’ingrediente che caratterizza la famosa insalata greca (pomodori, cetrioli, cipolla, peperoni, origano e olive nere), fa parte dei tipici stuzzichini offerti, all’ora dell’aperitivo, insieme all’ouzo (in greco: ούζο), un distillato secco prodotto con una base costituita da mosto d’uva, sia fresca che passita e anice.

Ingredienti per 4 persone

250 gr. di riso per insalate, 1 peperone rosso, 1 peperone giallo, 20 olive nere e verdi, 200 gr di feta, 1 cucchiaio di capperi, due rametti di maggiorana fresca, 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Facoltativo, cipolla e cetrioli a rondelle.

Preparazione

Lessare il riso al dente, scolarlo, fermare la cottura con un getto di acqua fredda e sgocciolarlo molto bene. Sciacquare i capperi e metterli a bagno in acqua tiepida per una decina di minuti per eliminare il sale, poi scolarli molto bene. Pulire i peperoni privandoli dei filamenti e dei semi poi tagliateli a quadretti. Tagliare la feta a cubetti. Riunire gli ingredienti in un’insalatiera aggiungendo le olive. Condire l’insalata con olio, sale, pepe e una spolverata di maggiorana.

 Vino

Bianco secco o rosso giovane, secco e fresco.

kamut verdure (4)Insalata rustica con riso e feta
Polpettine spinaci Feta Ricotta Gorgonzola

Polpettine di spinaci con Feta e Ricotta su crema di Gorgonzola

.

 Ingredienti per circa 100 polpettine

per le polpettine
500 gr spinaci, 500 gr patate lessate (pesate da crude con la buccia), 2 tuorli, 1 etto di formaggio Feta, 1 etto di ricotta di pecora, due manciate di parmigiano grattugiato, sale e pepe.

per la crema di gorgonzola
200 gr gorgonzola saporito, 400 ml panna liquida fresca, 6 cucchiai di parmigiano
.

Preparazione
Preparare le polpettine:
Insaporire velocemente gli spinaci in padella, con un pochino di olio e burro (devono rimanere belli croccanti). Farli intiepidire, tritarli a mano e mischiarli alle patate lesse e schiacciate.
.
polpettine spinaciPolpettine di spinaci, Feta (2)polpettine_spinaci 3.
.
.
.
.
.
.
Suddividere il composto in due ciotole diverse: in una aggiungere il Feta e nell’altra la ricotta. Unire 1 tuorlo, parmigiano, sale e pepe a ciotola.  (Il composto dovrà essere molto morbido).  Con le mani bagnate (questo accorgimento permetterà di lavorare velocemente e senza sporcarsi troppo) formare delle polpettine. Metterle nella placca, coperta con carta da forno.
Preriscaldare il forno e cuocere per 15 minuti circa a 180–200 gradi.
.
polpettine_spinaci3 polpettine_spinaci4 polpettine_spinaci5.
.
.
.
.
.
.
Preparare la crema al gorgonzola
In un padellino sciogliere il gorgonzola tagliato a cubetti con un pochino di panna quando è sciolto aggiungere il resto della panna e il parmigiano. Aggiungere le polpettine, farle intridere della salsa ed adagiarle su un piatto di portata.  Servire calde.

  • Per rendere le polpettine più sfiziose potete farle rotolare su una granella di frutta secca: nocciole, mandorle, noci, ecc.

Polpettine spinaci crosta nocciole crema gorgonzola

Polpettine di spinaci in crosta di nocciole con crema di gorgonzola
Dopo avere fornato le polpettine della ricetta sopra descritta, fatele rotolarle nella granella di nocciole. Versate la crema al gorgonzola in una scodellina ed adagiatevi sopra una o due polpettine. […]

Polpettine di spinaci in crosta

Polpettine spinaci Feta Ricotta Gorgonzola