Una giornata nel capanno da pesca

Una giornata nel capanno da pesca: “us magna cun quel che us ciapa”, si mangia quello che si prende

Pialassa Baiona e Isola degli Spinaroni.
Lungo la via Baiona si trova l’accesso al Capanno Garibaldi. “Dopo la caduta della Repubblica Romana, Giuseppe Garibaldi giunse a [] ”

.

Ê sempre piacevole  trascorrere una giornata, o una serata, nel capanno da pesca (bilancione o padellone) che, per tradizione, è luogo in cui gruppi di amici e nuove conoscenze possono incontrarsi e divertirsi immersi nella natura.

I bilancioni o padelloni sono caratteristici capanni da pesca su palafitte con una grande rete quadra (a bilancia) immersa nell’acqua e che viene sollevata periodicamente per raccogliere il pesce pescato. In Emilia Romagna ed in Veneto si trovano in laguna, alla foce del fiume o nelle valli. In altre regioni del basso Adriatico (Abruzzo, Puglia) e in alcuni punti del basso Tirreno, si trovano lungo le coste e sono chiamati trabucco, trabocco o travocco.

In buona compagnia, il divertimento è assicurato. Scherzando e ridendo si pesca, si cucina immediatamente il pescato freschissimo ed infine.. si mangia e si beve fresco e abbondante vino bianco!

I piatti sono i più vari ed il menù è deciso all’ultimo momento in quanto “us magna cun quel che us ciapa”, si mangia quello che si prende ogni volta che si cala la rete e non si sa mai quali pesciolini rimarranno intrappolati; ecco, allora, si decide per un risotto o una pasta, per la frittura o la grigliata.

Nel capanno dove vado, si possono pescare cefali, anguille, pesci go o ghiozzi, acquadelle, sardoncini e, nel tempo, sono stati diversi i piatt preparati e che ho poi postato qui nel blog.

capanno 4 6 15 (4)    capanno 4 6 15 (5)    capanno 4 6 15 (6)    capanno 4 6 15 (7)

Primi

Secondi

capanno 4 6 15 (3)

 Una giornata nel capanno da pesca
Grigliata con pomodori ripieni Salsa BBQ

Che divertente la grigliata con i pomodori ripieni e la Salsa BBQ, sul prato e in riva al mare o sul terrazzo!

.

Alla griglia tutto acquista un sapore speciale: pesce, carne, verdure, pannocchie di mais, formaggi,  frutta polenta pane, salumi, tutto si presta a questo tipo di cottura: le braciole e le salsicce di maiale sono le regine della grigliata, ma anche il manzo, il pollo, il fegato, il salmone, il pesce spada, il branzino, l’anguilla ecc., non sono da meno.
E in campeggio? Grigliate fantasia e spiedini misti con contorno di pomodori ripieni sono l’ideale.

grigliata carne

Sul prato, in riva al mare o sul terrazzo la Grigliata è sempre perfetta con i pomodori ripieni per contorno, ancora meglio!

430. Pomodori ripieni e per contorno di Pellegrino Artusi

Prendete pomodori di mezzana grandezza e maturi; tagliateli in due parti eguali, levatene i semi, conditeli con sale e pepe e riempite i buchi formati col seguente composto, in modo che sopravanzi e faccia la colma sulla superficie del pomodoro medesimo. Fate un battutino con cipolla, prezzemolo e sedano, mettetelo al fuoco con un pezzetto di burro e quando avrà preso colore, versateci un pugnello di funghi secchi rammolliti e tritati finissimi; aggiungete un cucchiaio di pappa col latte, condite con sale e pepe, e fate bollire alquanto, bagnando il composto col latte, se occorre. Tolto dal fuoco aggiungete, quando sarà tiepido, parmigiano grattato e un uovo oppure il rosso soltanto, se è sufficiente a rendere il composto non troppo liquido. Preparati così i pomodori, cuoceteli in una teglia fra due fuochi con un po’ di burro e olio insieme e serviteli per contorno a un arrosto qualunque o a una bistecca alla gratella.
Si posson fare più semplici con un battutino di aglio e prezzemolo mescolato con pochissimo pangrattato, sale e pepe e conditi coll’olio quando sono nella teglia.
Per contorno al lesso vengono eccellenti nella seguente maniera. Prendete un tegame largo oppure una teglia, spargete sulla medesima dei pezzettini di burro e sopra questi collocate, dalla parte della buccia, pomodori tagliati a metà dopo averne levati i semi. Conditeli con sale, pepe e un poco d’olio, spargete sui medesimi altri pezzettini di burro e cuoceteli a vaso scoperto.

La Salsa Barbecuebbq, barbecue_cyclonebill_-_Kylling_med_salsa_og_pommes_frites

La Barbecue, spesso abbreviata nell’acronimo fonetico BBQ sauce, è una salsa utilizzata come condimento, comunemente applicata sulla carne cotta alla griglia nella modalità Barbecue. Probabilmente fu inventata tra il XIX e il XX secolo negli Stati Uniti dai coloni d’origine europea. La prima standardizzazione storica della sua ricetta avvenne contemporaneamente con la sua commercializzazione, nel 1926, ma divenne popolare soprattutto dopo che la H. J. Heinz Company ne realizzò una propria versione industriale, nel 1948.

Si fa soffriggere in padella della cipolla tritata finissima con aglio, olio/burro e aceto di vino. Poi vi s’aggiunge zucchero, salsa di pomodoro, sale e peperoncino tritato. Si condisce infine con pepe, salsa Worcestershire e si fa cuocere il tutto per qualche minuto.

Wikipedia

 Grigliata con pomodori ripieni Salsa BBQ