Ricette con la Frutta secca

La Frutta secca è il fiore di Natale

.

In inverno sulle bancarelle e nelle vetrine, i cestini raccolgono la frutta secca tutta colore, sapore e profumo. Essiccate al sole le prugne, le albicocche, le uvette dolcissime: diventeranno ricche di zuccheri, come i fichi, le noci, le nocciole, le mandorle, le arachidi, i datteri. Più ne abbiamo in casa, più saranno completi e invitati i pranzi dell’inverno.
La frutta secca è un alimento prevalentemente energetico con alto contenuto in grassi o in zuccheri: sono frutti oleosi le noci, le mandorle, le nocciole, le arachidi, le noci brasiliane, i pinoli; sono frutti zuccherosi le prugne, i fichi, i datteri e l’uva. Numerosi frutti e semi si prestano a essere preparati sotto forma di frutta secca, il che permette loro di essere conservati ben al di là del normale periodo di conservazione. Questo procedimento può riguardare frutti sia interi, sia tagliati a pezzi, a cubetti o anche macinati.

La frutta secca può essere consumata così com’è oppure può essere impiegata come ingrediente nella preparazione di ricette culinarie o di pasticceria.

 Pietanze con la frutta secca

Primi

Busecchina lombarda con castagne seccheGnocchi di patate e noci al semolino in salsa besciamellaMezze penne al gorgonzolaMinestra e Passato di castagne in grasso ed in magro

 

 

 

 

Secondi di Pesce

Calamari con olive nere, uvetta e pinoli Apt_Chat_qui_pêche_Supoins_à_la_provençaleFiletti di sgombro con salsa di noci alla mentaTorta salata al salmone e caviale

 

 

 

 

Secondi di Carne

Agnello in Tajine con prugne e spezieCignale (cinghiale) dolce-forte ArtusiLepre in dolce e forteStufato al vino bianco in salsa di prugne ed albicocche

 

 

 

 

Dolci

Pasta frolla: Barchette con crema al pistacchio e con crema e fragoleBiscotti di mandorle alla maniera di PetronillaBuccellato toscanoCastagne al rum

 

 

 

 

Varie

Dolci dell'Epifania nel mondoChicchi d'uva con Gorgonzola e pistacchiPolpettine di spinaci in crostasalsa noci

 

 

 

 

.

 
  Ricette con la Frutta secca
Di Stefan Jurca from Munich, Germany – München, CC BY-SA 2.0,  
Calamari con olive nere, uvetta e pinoli Apt_Chat_qui_pêche_Supoins_à_la_provençale

Calamari con olive nere, uvetta e pinoli

.

 Ingredienti

800 gr. di calamaretti, 400 gr. di pomodori, 50 gr. di olive nere snocciolate, 50 gr. di uvetta, 50 gr. di pinoli, olio D’oliva, uno spicchio d’aglio, fumetto di pesce, sale e pepe, fette di pane tostate in forno.

 Preparazione

Fate rinvenire l’uvetta in acqua tiepida e strizzatela bene. Pulite accuratamente i calamaretti¹, lavateli e metteteli ad asciugare su un canovaccio pulito. Scottate e poi pelate i pomodori e tagliateli a pezzetti.

Scaldate l’olio in un tegame, fate dorare l’aglio e aggiungete i pomodori, condite con sale e pepe. Fate cuocere per 10 minuti, a fuoco dolce, quindi aggiungete i calamaretti, l’uvetta ben strizzata, i pinoli e le olive nere tritate grossolanamente. Continuate la cottura, sempre a fuoco dolce, e allungate con il fumetto di pesce, mescolando di tanto in tanto.

Quando i calamaretti saranno cotti (occorrerà circa 1 ora), versateli su un piatto di portata caldo e serviteli con le fette di pane che avrete fatto abbrustolire in forno

Questa ricetta ricorda quella provenzale: Scupions à la provençale

 Preparazione
¹Per pulire Calamari e calamaretti
Togliete innani tutto gli occhi e la bocca (che si trova alla base del corpo, tra i tentacoli). Quindi estraete la “penna” cioè quella specie di osso che sta all’interno del corpo. Infine levate la vescichetta che contiene l’inchiostro e il deposito di color giallino che si trova sotto la testa. A questo punto il mollusco va lavato in abbondante acqua fredda, finchè non perde ogni traccia di impurità (specialmente nelle ventose dei tentacoli) e quindi va asciugato con molta cura.

File:Calamari.JPG

Calamari con olive nere, uvetta e pinoli
 Di Enzyklofant (Opera propria) [CC BY-SA 3.0
By Marianne Casamance – Own work, CC BY-SA 3.0