Filetti di branzino al forno con pomodori

Filetti di branzino al forno con pomodori

Dicentrarchus labrax è nota comunemente come spigola (nell’Italia peninsulare e insulare) o branzino (prevalentemente nell’Italia settentrionale è un pesce marino e d’acqua salmastra. Il nome “branzino” potrebbe derivare dal veneto branza (chela) o da branchie (il pesce dalle branchie in vista), mentre il nome “spigola” deriva da “spiga” riferendosi alle punte dei raggi delle pinne dorsali.

È un pesce molto apprezzato in cucina per le carni sode, gustose e povere di lische. Può essere cotto grigliato, al cartoccio, al sale o in court-bouillon.

Viene servito accompagnato da salse varie

branzino pomodori (2)

Ingredienti e dosi per 4 persone

2 branzini da 800 gr., Pomodori maturi, prezzemolo, aglio, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Preparazione

Pulite il branzino e sfilettatelo. Pulite i pomodori e tagliateli a metà, eliminando i semi. Preparate un trito di aglio e prezzemolo.
Ungete una teglia con l’olio e disponete sul fondo i pomodori a metà. Distribuite, sopra ai pomodori, il trito di aglio e prezzemolo e condite con sale e pepe.
Posizionate i filetti sopra ai pomodori e cuocete in forno già caldo a 180 gradi per 30 minuti circa.

Filetti branzino forno con pomodori
Filetti di branzino al forno con pomodori
pesto trapanese busiate

Pesto trapanese

.

Ingredienti per 360 gr. di pasta

6 pomodori maturi, 50 gr. di mandorle sgusciate crude,15 o 20 foglie di basilico fresco,1 spicchio d’aglio rosso, olio, sale e pepe q.b., un cucchiaio di pecorino, un cucchiaino di parmigiano, 2 foglie di menta (in primavera/estate)

pesto genovese basilico (2)

Preparazione

Pestare nel mortaio l’aglio (senza l’anima) insieme a sale, basilico e mentuccia: ruotare il pestello, schiacciando e non martellando gli ingredienti aggiungendo a poco a poco le mandorle crude e il pomodoro spellato senza semi (per spellarlo più facilmente bastano pochi secondi nell’acqua bollente), fino ad avere una salsa corposa e densa. Unire man mano dell’olio d’oliva finché la salsa diventerà cremosa e quindi aggiungere il pecorino siciliano.

Far riposare la salsa, destinata successivamente a condire la pasta ben scolata.

Busiate trapanesi integrali Bio al pesto trapanese

Torta rovesciata di pomodori e cipolle

Torta rovesciata di pomodori e cipolle

La torta rovesciata (Upside-down cake) è una torta statunitense alla frutta:  arance, ananas, ciliegie, mele e altri frutti a piacere. Risale agli anni venti e trenta del Novecento, quando si diffuse la frutta in scatola, che era considerata pratica e “alla moda”.

La torta rovesciata si prepara in uno stampo ove prima viene messa la frutta e, in un secondo momento, l’impasto. Dopo la cottura, il dolce viene ribaltato. Un altro dolce che si prepara seguendo lo stesso principio è la tarte Tatin francese.

Ingredienti per 4- 6 persone

.Pomodori e cipolle tagliate a fette non troppo grosse in quantità tale da coprire il fondo della teglia, 1 uovo battuto, 1 mozzarella (o altro formaggio a piacere: emmentaller, gruviera, asiago ecc.), 1 cucchiaio di latte, olio evo, sale e pepe, olive nere snocciolate, qualche foglia di basilico.

per la pasta:
250 gr. di farina 0, 100 gr. di burro, 1 cucchiaino di lievito per torte salate,1 uovo, sale, misto di prezzemolo, rosmarino, basilico a piacere tritati grossolanamente, passata di pomodoro q. b.
.
 Preparazione
Preparare la pasta.
Versare in un contenitore la farina, al centro mettere l’uovo, il lievito ed il burro ammorbidito. Salare e lavorare tutti gli ingredienti. Aggiungere il trito di erbe aromatiche. Aggiungere 1 o 2 cucchiai di passata di pomodoro. Continuare a lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo (tipo pasta frolla) e colorato. Formare una palla e lasciare riposare per non meno di 1 ora, avvolta in un panno pulito.
Mettere quindi l’impasto su un piano coperto da un foglio di carta da forno (agevolerà le operazioni di rivoltamento). Stendere la pasta della misura della teglia.
.
.1 torta-rovesciata-pomodori -cipolle2 torta-rovesciata-pomodori -cipolle3 torta-rovesciata-pomodori -cipolle
.
.
.
.
.
.
Preparare le verdure
Porre nel fondo di una teglia, ricoperta con carta da forno, le fette di pomodoro e di cipolla, alternandole, fino a coprire il fondo della teglia. Salare e pepare.
Aggiungere un giro d’olio evo e mettere in forno per circa 30 minuti a 200 – 210 gradi.
Sfornare e togliere l’eventuale liquido che i pomodori avranno rilasciato. Aggiungere le olive e le foglie di basilico. Battere l’uovo con un po’ di sale e 1 cucchiaio di latte.
.
4 torta-rovesciata-pomodori -cipolletorta-rovesciata-di-pomodori-e-cipolle-R-OMgthC5 torta-rovesciata-pomodori -cipolle
 
.
.
.
.
.
.
.
Ricoprire le fette di pomodoro e di cipolla con il formaggio e versarvi sopra, a cucchiaiate, l’uovo battuto cercando di coprire tutta la superficie.
Per finire, coprire il tutto con il disco di pasta, ricordando di fare un piccolo foro al centro, premendo con un dito.
Infornare per 30 minuti in forno già caldo a 200 gradi. Fare la prova stecchino.
Quando la torta sarà cotta, lasciare riposare per qualche minuto affinchè si compatti. Rovesciare la torta sul piatto da portata così si avranno i pomodori e le cipolle in alto.
.
6 torta-rovesciata-pomodori -cipolle7 torta-rovesciata-pomodori -cipolletorta-rovesciata-pomodori -cipolle

.

.

.

.

E’ gustosa: calda, tiepida, fredda.

 Vino
Vermentino (Liguria), Chiaretto di Bardolino (Veneto), Etna rosato (Sicilia), Rosso Vesuvio (Campania), Rosato del Salento (Puglia), Orvieto classico (Umbria).
.
9 torta-rovesciata-pomodori -cipolle (2)
.
Torta rovesciata di pomodori e cipolle
aragosta Homard_à_l'américaine

Aragosta all’americana

Le homard à l’américaine ou homard à l’armoricaine è una specialità gastronomica tradizionale della cucina parigina e della gastronomia francese, a base di aragosta con salsa americana (olio d’oliva, burro, salsa di pomodoro, cipolla, scalogno, aglio, vino bianco, e cognac).
Il critico culinario francese Curnonsky attribuì la creazione di questa ricetta gourmet allo chef francese Pierre Fraysse (originario di Sète in Linguadoca). Egli creò la ricetta “aragosta all’americana” nel 1860. Esisteva già, però, una ricetta simile “aragosta alla Linguadoca servita con salsa americana” o “aragosta di Bonnefoy”, presente fin dal 1853 nel menu del ristorante Bonnefoy. Accadde che la Larousse gastronomique del 1938, dello chef Montagné, pubblicò questa ricetta con il nome “Homard à l’Armoricaine ” per un errore editoriale.

.

Per la salsa americana: olio d’oliva, burro, pomodori, carota, cipolla, scalogno, aglio, concentrato di pomodoro, alloro, pepe di Cayenna, limone, prezzemolo, dragoncello e brodo di pesce.

.

Ingredienti per 4 persone

Aragosta 1 kg (la ricetta è generalmente realizzata con aragosta bretone), 12 scalogno, 150 g burro, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 12 bicchiere di Armagnac,  4 pomodori ramati, 1 cucchiaio di prezzemolo, 1 rametto di dragoncello, sale qb, pepe qb, 1 bicchiere di vino bianco.

Preparazione

Dopo aver scottato l’aragosta, privatela delle chele e fatela a pezzi tenendo da parte il grasso e il corallo. Rosolate i pezzi a fuoco vivo, in una riduzione di burro e olio d’oliva.

Quando l’aragosta sarà di un bel colore rosso vivo, togliete il grasso di cottura e mettetelo in un recipiente. Irrorate l’aragosta con l’ Armagnac e datele fuoco (flambè). Mettetela poi in un piatto insieme al sugo rimasto dopo la fiammatura. 

File:2021-04-05 18-51-38 ILCE-7C DSC05653 DxO (51155463489).jpg

Nella padella vuota mettete una noce di burro e i grassi messi da parte. Fate rosolare gli scalogni affettati fini, sfumate con il vino bianco e aggiungete i pezzi di aragosta, il sugo della padella, i pomodori schiacciati e il rametto di dragoncello. 

Fate cuocere, a fuoco vivo e con il coperchio, per 15 minuti. Eliminate il dragoncello, sgocciolate i pezzi di aragosta e metteteli sul piatto di portata tenuto al caldo. Riportare a bollore il sugo nella padella e aggiungete il burro con il corallo crudo. Passati due minuti di cottura, versate il sugo sull’aragosta e cospargetela con il prezzemolo.

Servite immediatamente

Buonissimo.it
Vino

Abbinamento cibo/vino: Per accompagnare questa ricetta gourmet condita con cognac, è tradizionalmente consigliato servire un vino bianco di carattere. (leggi qui) oppure Arborea DOC, Sangiovese Rosato.

aragosta Homard_à_l'américaine

Par Arnaud 25 — Travail personnel, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=9817657