spaghetti aglio oglio peperoncino e acciughe

Spaghetti aglio, olio, peperoncino e acciughe (alici)

Una ricetta veloce ma di sicura riuscita.

Ingredienti e dosi per 8 persone

400 gr. di spaghetti, 2 spicchi d’aglio, 8 acciughe (alici) sott’olio, prezzemolo tritato, 1 peperoncino (facoltativo), 4 cucchiai di olio evo, sale qb.

Preparazione

Cuocete gli spaghetti al dente (circa 8 minuti) in abbondante acqua salata.

Nel frattempo preparate il sugo:
In una padella con l’olio mettete l’aglio e il peperoncino. Aggiungete le acciughe (alici) e fatele sciogliere. Eliminate l’aglio.

Quando gli spaghetti saranno cotti al dente, scolateli e passateli nella padella con il sugo. Aggiungete il prezzemolo tritato e mantecate.

Servite ben caldo.

 Spaghetti con sugo di peperoncini tondi piccantipeperoncini sotto aceto

 

Spaghetti Aglio e Olio Acciuga.jpg [[File:Spaghetti Aglio e Olio Acciuga.jpg|Spaghetti_Aglio_e_Olio_Acciuga]]
stoccafisso alla garibaldina

Stoccafisso alla garibaldina

Ricette del Risorgimento
L’eroe dei due mondi, Giuseppe Garibaldi, a tavola aveva gusti semplici, amava il pesce appena pescato e cotto alla brace, i fichi col salame, i legumi, le bistecche in ricordo del Sud America. Era astemio, ma si vantava di essere grande intenditore di acque minerali, che sapeva riconoscere al primo assaggio.
Alcune delle ricette più amate dal generale, patriota, condottiero e scrittore italiano: Trenette al pestostoccafissobouillabaisse e pollo alla Garibaldi.

.

 Stoccafisso alla garibaldina
 Ingredienti 
TaccuiniGastrosofici.it

due chili di stoccafisso ammollato, una grossa cipolla, mezzo chilo di pomodori maturi, 50 gr. di acciughe salate, diliscate e ben lavate, abbondante prezzemolo e aglio tritati, olive in salamoia, olio, sale e pepe.

In ammollo

In ammollo

acciughe

acciughe

Olive in salamoia

Olive in salamoia

 

 

 

 

 

 Preparazione

Per questo piatto, molto importante è la preparazione dello stoccafisso. Non andrebbe mai comprato già ammollato come si usa fare ora per risparmiare tempo e lavoro. Lo stoccafisso secco va innanzi tutto battuto a lungo con un grosso bastone di legno. Evitare assolutamente il martello che sbriciolerebbe le fibre del pesce. Dopo averlo battuto si mette a bagno cambiando l’acqua spesso per circa due giorni. Dopo va pulito, liberato della pelle e la polpa dalle lische. Sbriciolato e ben pulito si procede alla cottura. Si prepara un battuto di cipolla e si mette sul fuoco con abbondante olio.

stoccafisso garibldina Baccalà 1stoccafisso garibldina Baccalà 2stoccafisso garibldina Baccalà 3

Quando la cipolla ha preso colore si mette lo stoccafisso e il pomodoro, possibilmente fresco, tritato grossolanamente e si lascia cuocere a fuoco lento.

A metà cottura aggiungere un trito di prezzemolo, aglio e acciughe. Continuare la cottura, deve cuocere in tutto circa tre ore. Mezz’ora prima di portarlo a tavola aggiungere le olive in salamoia.

Testo tratto dal volume “Garibaldi a tavola” di C. Gonella

stoccafisso garibaldina baccalà 4

Il pesto alla genovese per condire le Trenette

Pollo alla Garibaldina di Ne

Bouillabaisse di baccalà

Baccalà e pomodoro.jpg  [[File:Baccalà e pomodoro.jpg|Baccalà_e_pomodoro] Bacalao Remojo.jpg [[File:Bacalao Remojo.jpg|Bacalao_Remojo]] Baccalà 1.jpg [[File:Baccalà 1.jpg|Baccalà_1]]  Baccalà 2.jpg [File:Baccalà 2.jpg|Baccalà_2]] Baccalà 3.jpg [[File:Baccalà 3.jpg|Baccalà_3]]